Commenta

Gussola, il PalaGhidetti
è ancora una volta
teatro di vandalismi

gussola1-ev

Il PalaGhidetti di Gussola, nella notte fra sabato e domenica, è stato ancora teatro di vandalismi. Già, ancora: perché non è la prima volta che accade. Anzi.

Più persone si sarebbero introdotte nella palestra comunale gussolese aprendosi un varco nel tendone. Una volta all’interno, hanno azionato un estintore fino a svuotarlo e imbiancando gran parte della pavimentazione del campo. Una coltre bianca ricopre ora non solo il perimetro di gioco della palestra utilizzata da basket, volley e calcio a 5, ma anche parte delle tribune.

Ma gli autori della “furbata” non si sono limitati a quello. Sono entrati nello spogliatoio che custodisce i frigor per le bevande energetiche degli atleti di basket e calcio a 5 e dopo aver sottratto qualche lattina e bottiglia, i malintenzionati hanno aperto un armadio, rovistandone il contenuto e rubando qualche spicciolo (circa venti euro) chiuso in un barattolo.

Hanno anche avuto il tempo di farsi un the caldo ad una macchinetta, prima di impossessarsi delle bombolette spray del basket e uscire a completare l’opera.

Su parte del muro e del tendone esterni della palestra, ma anche sulla muraglia del campo da calcio comunale, sono state verniciate scritte e disegni.

Le stesse lattine e bottiglie asportate dai locali interni della palestra, sono state lasciate (molte delle quali ancora piene), nell’erba al di fuori della struttura, vicino al parcheggio.

Ad accorgersi dell’accaduto, i dirigenti della Tazio Magni. Sul posto, oltre ad alcuni tecnici del settore giovanile del basket gussolese e ad alcuni giocatori del Gussola Futsal, è arrivato il sindaco di Gussola Marino Chiesa, accompagnato dall’assessore provinciale Giovanni Leoni e dal consigliere Matteo Nicoli.

In mattinata scatterà la denuncia alla stazione dei Carabinieri di Gussola.

Simone Arrighi


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti