Commenta

Universo femminile:
ArciBassa propone
incontri nel casalasco

donne-ev

Inizierà giovedì, a Casalmaggiore, la serie di incontri organizzata dal circolo “ArciBassa” di Gussola incentrata sul tema dell’universo femminile; l’iniziativa, in collaborazione con Rete Donne Cremona e Associazione M.I.A. Casalmaggiore, verrà patrocinata dai comuni di Casalmaggiore, Scandolara Ravara e Gussola.

Gli appuntamenti, per tutte le tre serate, vedranno partecipare in veste di ospiti importanti personalità collegate a vario titolo all’argomento, con particolare accento ai rapporti tra la donna e il lavoro, allo sfruttamento dell’immagine del corpo femminile e alla questione – ogni giorno più tristemente alla ribalta – della violenza e della discriminazione sessuale.

Giovedì 23 maggio alle ore 21 presso la Biblioteca Cvica Mortara si terrà la prima di queste serate: Fiorella Imprenti, ricercatrice dell’Università Statale di Milano, e alcune rappresentanze sindacali parleranno del difficile ambiente del mondo del lavoro, già non roseo in generale ma particolarmente ostico per le donne.

Giovedì 30 maggio, alle ore 21 nella Sala Civica di Scandolara Ravara, verrà analizzato l’uso e lo sfruttamento del corpo femminile, dalle sue accezioni più bieche – come la prostituzione e la tratta umana spesso ad essa collegata- fino a quelle più socialmente accettate (spot televisivi o programmi lascivi). Interverranno Tiziana Scalco, della Camera del Lavoro territoriale di Milano, e Giacomo Mambriani, presidente dell’attivissima Associazione Maschile Plurale.

Giovedì 6 giugno, alle ore 21 presso la sala polivalente di Gussola, si parlerà del dramma del “femminicidio” e della violenza che si consuma tra le mura domestiche come nei luoghi pubblici. condurrà l’incontro Rosaria Italiana, avvocato e portavoce della Rete Regionale dei Centri Antiviolenza.

In apertura di ogni serata, verrà proiettato un breve filmato, per introdurre la tematica e dare il là a dibattiti e disamine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti