Commenta

Bozzolo, pulisce
il lampadario e cade:
trauma cranico

foto-ambulanza_ev

Grande spavento e preoccupazioni per una signora caduta in casa e portata all’Ospedale di Cremona in prognosi riservata nel pomeriggio di ieri. Fortunatamente le sue condizioni sono poi migliorate facendo tirare un sospiro di sollievo alla madre e alle tante persone che la conoscono.

Ma la paura è stata tanta vedendo in che condizioni era finita la donna, una 43enne residente in un quartiere di Bozzolo. Da quanto si è appreso, la signora stava pulendo un lampadario in camera da letto e per questo era salita su un treppiedi per svolgere meglio i lavori di pulizia. L’incidente le è capitato mentre stava scendendo, mettendo probabilmente un piede in una posizione sbagliata.

La donna è precipitata a terra, a peso morto. Non una grande altezza ma sufficiente per provocarle traumi molto gravi. Con la testa ha sbattuto contro il comodino e poi sul pavimento che oltretutto era bagnato aumentando così l’effetto della scivolata. Accortasi di quanto accaduto la madre ha chiamato subito il 118  che ha inviato un’ambulanza. I sanitari si sono accorti della gravità della situazione decidendo di portarla all’ospedale di Cremona più attrezzato per questo tipo di traumi.

La madre della donna ieri ha  raccontato che la figlia aveva subito una forte lesione al timpano oltre ad un trauma cranico, fortunatamente in fase di miglioramento al punto da prevedere un’imminente dimissione. La 43enne è molto conosciuta in paese per aver gestito in passato un negozio di articoli da regalo ed essere stata alla cassa di un noto pub-discoteca sulla strada per Rivarolo Mantovano.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti