Commenta

Crisi Udc Viadana
Severgnini difende
la scelta di Bottani

ferreri-viadana_ev

Giusi Severgnini, segretaria locale dell’Udc di Viadana, interviene difendendo la scelta del segretario provinciale Bottani di espellere sia Ferreri che Bongiovanni dal partito.

“Come segretaria locale ci tengo a sottolineare che il segretario provinciale Bottani” spiega Severgnini “ha preso questa decisione dopo, che in più riprese aveva cercato un dialogo con i due soggetti espulsi. In un gruppo, come in ogni famiglia ci sono delle regole che vanno rispettate. Il rispetto reciproco sia personale che delle opinioni altrui è la prima. Da mesi rifiutavano ogni confronto e dialogo e questa mi pare la conseguenza inevitabile dei loro comportamenti”.

Severgnini rincara e promette di chiudere qui la parentesi. “Per una linea politica condivisa non ci si può esimere dal confronto. Dispiace certo che non si sia potuto trovare un punto d’incontro. Noi siamo e rimaniamo una forza moderata, di centro e non estremista come invece si evinceva dai comportamenti politici di Ferreri che ha sempre portato attacchi a tutto e tutti.  Spero possa trovare una collocazione nella quale sentirsi più a suo agio in qualche partito di sinistra non moderata. Auguro buon lavoro al nostro nuovo capogruppo Conte e al nostro vice sindaco. In merito a questo argomento non interverrò più perchè ora più che mai c’è bisogno di serietà e non di liti, e spero vivamente che non ci siano seguiti nei prossimi giorni di polemiche sui giornali i quali non mancano di dare spazio. Questo però non è il nostro stile e dopo questo comunicato non ne seguiranno altri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti