Commenta

Viadana, Ferreri
in consiglio: mia
espulsione illegittima

ferreri-viadana_ev

Bomba al consiglio comunale di Viadana: Domenico Ferreri, con una dichiarazione davanti alla seduta, ha rifiutato, di fatto, l’espulsione dal partito Udc del quale fa parte, ritenendola illegittima, o meglio comminata da organi non competenti in materia.

“Apprendo con disappunto e dispiacere” ha detto Ferreri “il fatto che alcune testate giornalistiche abbiano riportato la notizia, da Voi divulgata, di un provvedimento di espulsione da parte del partito Udc nei miei confronti. Tuttavia segnalo che nessuna comunicazione mi è stata recapitata dal Collegio Regionale dei probiviri, né tantomeno dal Collegio Nazionale, unici organi in grado di poter comminare una sanzione di tale portata, previa apertura di specifico procedimento disciplinare, come da Statuto del Partito Politico (al Capo II, sezioni I e II).

L’unico scritto ricevuto è una lettera, non firmata né tanto meno redatta su carta intestata del partito, in cui non vengono richiamati, in maniera assolutamente generica, presunti “reiterati comportamenti amministrativi e politici” senza alcuna ulteriore specificazione. Ma, come detto, nutro forti dubbi sul fatto che un segretario provinciale possa espellere rappresentanti di partito a proprio piacimento”.

Ferreri ha poi aggiunto che sta valutando di adire le vie legali per rispondere alle ultime dichiarazioni del consigliere Nicola Conte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti