Commenta

Al Golden Gala,
nel giorno di Usain Bolt
trionfa Fausto Desalu

desalu_ev

Roma, Golden Gala, appuntamento più importante della Diamond League di atletica leggera. Tutti aspettano lui, l’uomo più veloce del mondo, anzi della storia: Usain Bolt.

Mentre il pluricampione olimpico e recordman giamaicano si scalda, sul tartan dello stadio Olimpico di Roma, alle ore 19 di giovedì, va in scena una gara fra giovani della categoria Juniores.

Ai blocchi di partenza, c’è Fausto Eseosa Desalu, il velocista casalese delle Fiamme Gialle, cresciuto in Baslenga dove lo aspettano trepidanti per l’Esagonale del Po di mercoledì prossimo.

Cento metri tutti d’un fiato, per far bella figura ed esaltare la voce di Franco Bragagna, giornalista Rai che ben conosce Desalu. Fausto corre, non ha eguali, taglia per primo il traguardo: 10”68. Un tempone, anche se non il record personale di Desalu, che in questo periodo si sta preparando per l’appuntamento tricolore di Rieti e mercoledì darà spettacolo a Casalmaggiore in una gara fatta su misura per lui alla 29esima edizione dell’Esagonale del Po.

Nel frattempo, a Roma, al Golden Gala, Desalu vince i propri cento metri, nel giorno di Bolt. Che, per inciso, ha tradito le attese: nei cento metri percorsi dai mostri sacri della disciplina, ha vinto Justin Gatlin, un centesimo di secondo più veloce di Bolt.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti