Commenta

Zona Fenilrosso,
troppe buche in strada:
ultimatum di Zanichelli

strade-fenilrosso_ev

La situazione delle strade in zona Fenilrosso, autentico polo industriale di Viadana, non manca di far discutere. Roberto Zanichelli, titolare di una ditta della zona, in particolare si rivolge all’attuale amministrazione viadanese, chiedendo di fare in fretta e di rispondere alle sue richieste.

“Dopo 2-3 mesi e di mail spedite al sindaco, vicesindaco e all’assessore alla partito, nessuno di questi tre si è recato dal sottoscritto” spiega Zanichelli “. Eppure io ho realizzato una riunione con tutti gli imprenditori della zona Fenilrosso per illustrare la situazione e chiedere cosa intendono fare per risolvere il problema delle strade disastrate, ormai cronico e insopportabile. Più di 200-250 persone sono costretti a percorrere queste strade ogni giorno e le ditte della zona sono costrette a versare tributi di oltre 250mila euro. In cambio il comune offre loro zero servizi”.

Zanichelli rincara poi la dose: “Via dei Tigli deve essere rifatta, non con una semplice asfaltatura, ha un cedimento strutturale del fondo stradale e mancano diversi scarichi dell’acqua: durante i temporali diventa quasi una piscina olimpica. Giusto sarebbe addebitare i costi a chi ha realizzato male le opere 20 anni fa, ma questo non è fattibile. Per questo mi offro volontario, a costo zero, per seguire lavori di ammodernamento, dato che a mio avviso i responsabili del comune non sono all’altezza”.

Zanichelli cita anche un infortunio avvenuto in via dei Tigli a causa delle condizioni del manto stradale e lancia poi il suo ultimatum. “Dopo tanta attesa, voglio concedere solo tre giorni per una risposta. Se questa non arriverà mi vedrò costretto a fare intervenire un avvocato fuori piazza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti