Commenta

Bozzolo, presunti
sversamenti pericolosi
vicino a campi

bozzolo3_ev

Il comune di Bozzolo e la stazione della Polizia locale sarebbero già stati avvisati, tramite una segnalazione da parte di un guardia caccia. Dietro alla trattoria “Al ponte”, a metà strada tra Bozzolo e Cividale Mantovano e soprattutto a metà strada tra campi coltivati a frumento, qualcuno va a sversare materiale refluo in un appezzamento di circa 3mila metri quadrati non coltivato.

Una grave infrazione, ovviamente, perché non esistono permessi, tanto che, stando alla segnalazione arrivata sui tavoli del comune e della Polizia locale, i camion che scaricano queste sostanze sfrutterebbero le ore notturne, lontane, per così dire, dai riflettori e dall’attenzione dei curiosi.

Difficile, al momento, identificare chi effettua questi sversamenti: potrebbe essere un semplice agricoltore, potrebbe trattarsi di sversamenti industriali. Di sicuro la quantità di prodotto riversato non è poca, ma quel che preoccupa maggiormente è la natura del materiale sversato. Prodotti chimici? Anche qui, non si hanno certezze ed è giusto, quindi, che sia l’Asl, che ha competenza in materia, ad esaminare il caso e il materiale. Potrebbe anche trattarsi di acque reflue, oppure di sieri caseari andati a male.

Tra tanti dubbi, ecco le certezze: siamo stati sul posto e l’odore è davvero insopportabile, difficile da identificare e da associare a materiale organico o chimico. L’intera superficie è bruciata, l’erba non cresce praticamente più e la sostanza riversata sul campo ha un rivestimento duro color carbone. Rimuovendo questa sorta di corazza, si nota un tessuto marroncino chiaro spugnoso e molle (il che ha fatto pensare a scarti caseari).

Il vero problema non riguarda il campo in sè che, come detto, non è coltivato, bensì il fatto che lo stesso sorga vicino a un appezzamento coltivato a frumento, distante una decina di metri. Si aggiunga poi che il campo teatro dello sversamento confina con un canale di scolo che, d’inverno, trasporta acqua. Se davvero dovesse trattarsi di sostanze chimiche, o comunque di sostanze organiche andate a male, chiedere di stare tranquilli sarebbe un po’ complicato e pretenzioso.

Molti testimoni confermano il passaggio di camion nelle ore notturne e, pare, proprio nella mattinata di ieri, a seguito della segnalazione, uno di questi camion sarebbe stato fermato per un controllo. La Polizia locale tiene sulla vicenda la bocca cucita. Presto dunque per indicare colpevoli e reati, non però per segnalare il problema e provare a risolverlo.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti