Commenta

Tentano il colpo ma
vengono messe sotto
chiave: in cella 2 nomadi

cc-ev

Venerdì pomeriggio, a Viadana, Polizia locale e Carabinieri hanno arrestato due donne residenti nel campo nomadi di Casalmaggiore. R.C., 47enne e J. G., 30enne, entrambe con precedenti per furto, si erano introdotte verso le ore 15 in casa di un commerciante, in via Mascagni.

Entrate dal lato posteriore dell’abitazione dopo aver forzato una porta, le due donne sono state soprese da madre e moglie del commerciante, che erano all’interno della casa forse a dispetto di quanto le ladre avevano immaginato. Le residenti hanno prontamente rinchiuso R. C. e J. G. nella stanza in cui le hanno trovate ed hanno avvertito il commerciante. L’uomo ha immediatamente avvisato una pattuglia della Polizia locale ed ha quindi chiamato anche i Carabinieri.

I vigili hanno così arrestato una delle due malviventi, mentre i militari dell’Arma hanno arrestato l’altra, che si era nascosta sotto al letto della stanza dov’era stata rinchiusa prontamente dalla moglie e dalla madre del commerciante. Le due donne, che si erano già impossessate di ori e monili, hanno trascorso la notte nella cella di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Viadana.

Su di loro grava l’accusa di furto aggravato: verranno processate per direttissima stamattina a Mantova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti