Commenta

Piadena piange
il suo sindaco: è morto
Bruno Tosatto

tosatto-piadena_ev

Una notizia che ha lasciato sgomenta una comunità: si è spento alle ore 11.30 di martedì Bruno Tosatto, classe 1952, sindaco di Piadena. Ne dà conferma il vicesindaco di Piadena Gianfranco Cavenaghi.

Malato da tempo, la famiglia con discrezione aveva evitato di far trapelare notizie sullo stato di salute dello stesso primo cittadino, che, come detto, si è spento questa mattina alle 11.30 dopo che le sue condizioni di salute si erano aggravate. Nato ad Asola, Tosatto era in carica dal 7 luglio 2009, giorno della sua prima elezione a Piadena, rappresentante dell’area di centrodestra, anche se appartenente a una lista civica. In passato era stato anche sindaco di Calvatone per due mandati. A Piadena aveva riportato il centrodestra a vincere dopo decenni di dominio incontrastato del centrosinistra.

Maestro elementare alle scuole di Piadena prima di dedicarsi all’attività amministrativa a tutti gli effetti dal 2009, viveva con la famiglia a Calvatone, dove, come detto, ha guidato la comunità locale per dieci anni. Politicamente era stato impegnato in gioventù con la Democrazia Cristiana. E’ morto dopo l’ultima crisi presso l’Ospedale Maggiore di Cremona, dove era ricoverato da qualche giorno. Molti i messaggi di affetto sul profilo Facebook del sindaco, da parte degli amici che avevano saputo del ricovero. Messaggi di speranza purtroppo vanificati dal destino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti