Commenta

“Piccole figlie”, a Parma
un concerto con
l’Oglio Po protagonista

ciuma-damini_ev

Un mantovano di Sabbioneta da anni guida una delle struttura sanitarie più importanti della provincia di Parma. Massimo Damini è infatti stimato ed apprezzato direttore sanitario presso le “Piccole figlie”, un hospice che sorge nel quartiere Montanara di Parma dove vengono accolti e sostenuti i malati terminali.

Ogni anno di questo periodo la struttura organizza nel verde parco circostante una manifestazione musicale che serve anche per raccogliere un aiuto economico mai superfluo per la gestione di un ambiente così completo e complesso. L’altra sera ad esibirsi sul palco davanti a circa 600 persone, molte delle quali non sono riuscite a trovare posto a sedere, un’orchestra diretta da Eugenio Martani creata per rinnovare i suoni e lo stile di una formazione molto nota nella Bassa chiamata Cantoni, formata dal padre con i suoi quattordici figli.

All’interno di questo rinnovato gruppo anche un casalese di fama, ossia il batterista Cesare Galli detto Ciuma  che ha accompagnato con la sua solita verve tutte le esibizioni, compresa quella del mitico fisarmonicista Corrado Medioli. Prima dello spettacolo il dottor Damini ha rivolto alcune parole al pubblico spiegando le caratteristiche della struttura, la cui filosofia è quella di fare in modo che il paziente non si lasci sopraffare dal dolore e dallo sconforto, risollevandosi anzi non solo con le terapie applicate in reparto, ma anche con manifestazioni di serenità come, appunto, il concerto di lunedì sera.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti