Commenta

Resta senza finestre
per un abuso edilizio
e si appella al sindaco

casa-senza-finestre

Tra le richieste continue che ogni giorno un sindaco si sente avanzare dai suoi concittadini, eccone una davvero particolare. Niente domande di sussidi o un aiuto per pagare le bollette, e nemmeno l’assegnazione di una casa. La coppia che verso mezzogiorno ha chiesto udienza al primo cittadino di Viadana una casa c’è l’ha già, solo che è senza finestre, nel senso che mancano gli infissi.

Il problema nasce proprio dalla decisione di cambiare serramenti ed infissi muovendosi senza particolari precauzioni. In sostanza, non sapendo che occorreva un autorizzazione comunale, i proprietari hanno cominciato i lavori andando avanti sino a che si è presentato un architetto accompagnato da un agente della Polizia locale.

La coppia, oltre ad essere multata, è stata sottoposta al blocco dei lavori impedendo per qualsiasi ragione di continuare ad intervenire. Così la coppia, che ha anche una bambina piccola, vive da qualche giorno in questa situazione senza poter far più nulla e nemmeno chiudere le finestre. Al disagio di tipo meteorologico (può entrare caldo, freddo e gli insetti) c’è anche quello legato alla sicurezza dell’abitazione trovandosi le stanze al secondo piano di una casa facilmente avvicinabile da malintenzionati.

Per questo la coppia ha chiesto udienza al sindaco per cercare di risolvere la situazione e togliere il blocco ai lavori.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti