Commenta

Malvezzi: lo stato
di calamità il risultato
della buona politica

sopralluogo-malvezzi-voltini-ev

Nella foto, Carlo Malvezzi discute con Paolo Voltini dopo il recente nubifragio

In merito allo stato di calamità dichiarato per i comuni cremonesi e casalaschi si registra l’intervento del consigliere regionale del PDL Carlo Malvezzi, il quale sottolinea da un lato come si tratti del risultato della buona politica, dall’altro come ora serva incanalare lo stesso impegno per i recenti danni provocati dalla grandine.

“La dichiarazione dello stato di calamità per 27 comuni della provincia di Cremona firmato dal ministro delle Politiche agricole è il buon esito del lavoro collegiale condotto dalle rappresentanze di categoria e dai diversi organi istituzionali competenti ad intervenire, tra i quali Regione Lombardia”. Così commenta il consigliere regionale del PDL alla notizia dello stato di calamità riconosciuto dal governo.

“Da subito, l’ottava Commissione consiliare si è attivata convocando in audizione le categorie interessate, raccogliendo informazioni preziose per avere il reale quadro dei danni, dando piena collaborazione e supporto all’assessore all’Agricoltura, Gianni Fava. La tempestività con cui le richieste di risarcimento sono state raccolte e trasmesse dalla provincia di Cremona alla Regione, e da questa allo Stato, dimostra come la politica può essere ancora al servizio della gente. Con altrettanta tempestività, il governo ha dichiarato lo stato di calamità con cui saranno garantiti gli aiuti necessari alle aziende colpite, senza dimenticare che, sempre a favore di queste ultime, Regione Lombardia si era immediatamente attivata per deliberare lo stanziamento del 75% delle risorse PAC che sono in liquidazione in questi giorni”.

“Questo risultato – conclude Malvezzi – non deve attenuare il nostro impegno per ottenere il medesimo riconoscimento e il medesimo trattamento per i danni subiti dalla pesante grandinata del 13 luglio. Voglio ricordare che, anche in questo caso, il Consiglio regionale ha approvato una ordine del giorno che impegna la giunta a garantire strumenti di sostegno agli imprenditori che hanno visto danneggiati le proprie strutture produttive”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti