Commenta

Shopping con furto
sotto gli acquisti un
elettrodomestico rubato

shopping-furto-ev

Nella foto, le cosiddette “casse veloci” e il comando della Polizia municipale modenese

Due fidanzati residenti a Viadana, entrambi 38enni, sono tornati martedì da uno shopping nel modenese con a proprio carico una denuncia a piede libero per furto con destrezza. Motivo? Nella borsa della spesa effettuata in un noto supermercato di Modena, sotto diversi prodotti alimentari regolarmente acquistati, avevano nascosto un piccolo elettrodomestico che invece avevano omesso di pagare.

Entrambi pregiudicati, lui di origini crotonesi e lei salernitane, i due fidanzati avevano portato a termine senza problemi la loro spesa nel grande magazzino, posizionando sul fondo di una borsa di plastica un aspirapolvere del valore di circa 70 euro. L’elettrodomestico era poi stato coperto con diverse confezioni di alimenti di vario genere. Una volta alle casse, scegliendo furbescamente quelle “veloci” dove si paga autonomamente con carta di credito o bancomat, la coppia non ha pagato la scopa elettrica nascosta in fondo alla borsa sperando di farla franca. Gli è andata male: le guardie giurate se ne sono accorte ed hanno immediatamente allertato la Polizia municipale.

Raggiunto l’esterno del supermercato, i fidanzati viadanesi sono stati fermati: è bastato un primo controllo della merce per verificare la presenza dell’elettrodomestico rubato, riportato poi dalle guardie giurate sullo scaffale da cui era stato tolto. Presso il comando della Polizia municipale modenese, i due sono stati identificati e denunciati a piede libero per furto con destrezza.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti