Commenta

La gussolese Elisa
Raineri a Roma nelle
20 reginette d’Italia

elisafinale_ev

Elisa Raineri, al centro in maglia bianca, davanti al Magic Land a Roma prima della finale

Alla fine ha vinto Eleonora Massa, ma per Elisa Raineri, 16enne di Gussola impegnata negli studi all’Itc Beltrami di Cremona e pallavolista nella Perfetto Viadana, era già una vittoria esserci. Essere cioè tra le 47 finaliste che venerdì sera al Magic Land di Roma hanno preso parte all’ultimo atto del concorso di bellezza “Reginetta d’Italia”, durato mesi.

La serata finale è stata trasmessa da Sky, canale 80, oltre che dal Canale Italia, ed è stata condotta da Marco Balestri e Alessia Ventura, entrambi noti conduttori e personaggi dello show business televisivo: Elisa aveva promesso, prima di partire, che non si sarebbe fatta illusioni e così è stato. Certo è che, per la ragazza di Gussola, il risultato è stato davvero strepitoso: Elisa era infatti una delle più giovani ragazze in gara (anche perché l’età minima per essere ammesse era appunto di 16 anni) e soprattutto era al suo primo concorso di bellezza. Un impegno che ha comportato sfilate, servizi fotografici e, appunto, la tensione della serata finale, per un totale di quattro giorni romani (senza però poter visitare la Città Eterna: le ragazze erano “blindate” in albergo).

In passerella si è sentita subito a suo agio, senza provare antipatiche rivalità verso le altre ragazze, con le quali ha invece socializzato, come dimostrano i molti scatti divertiti su Facebook. Elisa, ad ogni modo, non si è accontentata di partecipare: è infatti stata in grado, grazie alla sua bellezza e spontaneità, di conquistare la giuria, che l’ha premiata consentendole di passare un paio di scremature. La 16enne può così dire di essere arrivata tra le prime 20 d’Italia, un traguardo assolutamente impensabile per lei che aveva deciso di iscriversi per gioco e ha avuto la forza di mantenere la stessa serenità lungo tutto il percorso di questo concorso. Non è da tutti, anzi da tutte…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti