Commenta

Nonna Iole fa 104 anni
Salute di ferro ma non
sopporta la confusione

ghidini_ev

Giornata storica quella di martedì per la famiglia Bonato della frazione viadanese di San Matteo nella cui casa la nonna Iole compie la bellezza di 104 anni. Ma dovrà essere in realtà un giorno come un altro perchè la festeggiata non sopporta troppo la confusione.

“Quando come accaduto nei giorni scorsi, parenti e conoscenti si trattengono troppo a lungo la mamma con una scusa” racconta la figlia Ida “lei chiede di andare in bagno suggerendo poi alla badante di mandarli via inventando una scusa”. Magari proprio questo suo carattere deciso e volitivo potrebbe essere una delle ragioni per le quali è riuscita a vivere così a lungo evitando pettegolezzi e  rapporti troppo “appiccicosi” con la gente.

Un’altra ricetta per una salute di ferro come quella della centenaria è il  quotidiano bicchiere di lambrusco che accompagna i suoi pasti a mezzogiorno con il consumo di salame e formaggio senza alcuna preclusione. A tutto questo va aggiunto il fattore  psicologico diventato ottimale da quando Iole Rina Ghidini viene seguita da una badante di origini polacche che sa come gestirla e accompagnarla durante le giornate. “Pensi che due mesi fa la donna si era assentata provocando nella mamma un crollo psicofisico preoccupante. Al ritorno dell’assistente è rifiorita in maniera straordinaria”.

Quindi tutti a festeggiare il 104esimo compleanno di questa eccezionale figura stando attenti però a non trattenersi troppo a lungo per non correre il rischio che ad un certo punto la badante la porti in bagno, adducendo una scusa qualsiasi per mandare tutti a casa. Comunque un grande abbraccio arriverà certamente dai figli Giancarlo, Maria e Ida con i parenti e tutti i conoscenti consapevoli dei tempi e dei brevi convenevoli da rispettare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti