Commenta

Ore 19.16, i Sinti
liberano l’area su
pressione di cc e vigili

sinti_ev

Nella foto il momento della partenza

Un’ora e un quarto di ritardo: non tantissimo a dire il vero, soprattutto viste le premesse. I nomadi Sinti hanno lasciato la zona industriale di Casalmaggiore alle ore 19.16 di lunedì: tuttavia, per fare sgomberare il campo occupato da roulotte e automobili (una ventina di mezzi in tutto) è servita la pazienza della polizia locale e dei carabinieri, intervenuti in tutto con tre pattuglie.

Presentatisi sul posto poco prima delle 18, i militari hanno atteso che i Sinti, che inizialmente hanno lamentato un certo fiscalismo nell’applicazione dell’ordinanza (che dava l’ultimatum per lo sgombero alle ore 18), abbandonassero la zona fino all’ultima automobile.

La carovana è partita (alcuni hanno imprecato, ma pare che i Sinti stessero litigando tra loro, anche se l’idioma non era ben chiaro) in direzione Sabbioneta: c’è chi dice che potrebbero accamparsi per la notte tra lunedì e martedì a Campitello, dove già in passato hanno sostato. Nel salutare l’area verde davanti alla ditta Cimardi i Sinti si sono lasciati dietro non pochi sacchi di spazzatura pieni, tutti ammucchiati vicini ai cassonetti (ad eccezione di uno, lasciato a giacere in mezzo al prato) e un passeggino a dondolo sempre in mezzo alla vegetazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti