Commenta

Inaugurata dal Vescovo
la nuova sede
degli Scout di Viadana

scuot-viadana-vescovo-ev

Nella foto, a sinistra gli Scout di Viadana con alle spalle la nuova sede, a destra il Vescovo Lafranconi

Far diventare l’oratorio un luogo dove non si fanno sconti nell’opera educativa, imparare da Gesù a fare delle proposte chiare e radicali rispettando, però, la libertà delle persone, amare le nuove generazioni testimoniando con la vita più che con le parole i grandi ideali del Vangelo. Mons. Dante Lafranconi ha colto l’occasione della Messa per l’inaugurazione della nuova sede degli Scout di Viadana per riflettere sull’identità e il ruolo dell’oratorio e degli educatori cristiani.

Durante l’Eucaristia, celebrata domenica 8 settembre nell’oratorio Castello dove è stata edificata questo ampio e funzionale edificio, il presule è stato affiancato da mons. Floriano Danini, arciprete del popoloso centro mantovano e dal prete mantovano don Andrea Ferraroni, assistente zonale degli scout.

In prima fila una nutrita rappresentanza dei 120 iscritti all’associazione (22 capi, 50 bambini nel branco, 35 ragazzi nel reparto e 29 adolescenti nel clan). Centinaia anche i parrocchiani che non hanno voluto far mancare il loro affetto a questa realtà che da esattamente 50 anni offre un servizio educativo encomiabile. Terminata la liturgia, animata dai canti del gruppo giovani dell’oratorio, il presule si è portato davanti alla nuova sede, insieme al sindaco Giorgio Penazzi e al nuovo capitano dei carabineri Antonino Chiofalo: qui ha impartito la benedizione ed ha tagliato il nastro.

© Riproduzione riservata
Commenti