Commenta

Partecipare e proporre:
è la ricetta
dell’Ecofiera Oglio Po

ecofieraok-ev

Nella fotogallery, alcuni momenti della giornata conclusiva dell’Ecofiera Oglio Po

Nella giornata conclusiva dell’Ecofiera Oglio Po, tenutasi al parco casalese della Posta nello scorso fine settimana, tra i tanti argomenti trattati si è parlato anche di Guerrilla Parking, l’iniziativa che ha coinvolto volontari ad inizio estate per la pulizia (in taluni casi vera e propria riqualificazione) di alcuni parchi cittadini, ha lasciato in eredità una proposta che l’amministrazione comunale di Casalmaggiore si è riservata di considerare: attrarre gente in piazza Garibaldi contemplando nuovi giochi per i più piccoli. Dai bambini agli adulti, dunque, un coinvolgimento totale che è stato alla base di ogni singola attività dell’Ecofiera 2013.

E a proposito di coinvolgimento, proprio domenica è stato presentato il sito web www.ogliopopartecipa.it, un portale che rende possibile (in via telematica) la collaborazione fra cittadini e amministrazione. Dai privati al pubblico, idee e proposte nel segno della condivisione e del web 2.0.

Buona partecipazione di pubblico ai dibattiti domenicali: a parlare Maurizio Pallante, fondatore del Movimento della Decrescita Felice, Andrea Bertaglio de Il Fatto Quotidiano (giornale per il quale cura un blog proprio insieme a Pallante), Enzo Favoino che è l’estensore della Legge di iniziativa popolare “Rifiuti Zero” ed Alessio Ciacci, personaggio ambiente italiano dell’anno.

Soddisfatti gli organizzatori, Giancarlo Simoni in primis, che ha ribadito l’importanza della collaborazione: fra cittadini e amministratori pubblici soprattutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti