Commenta

Si rifiuta di versargli
una birra: pregiudicato
pesta gestore di kebab

kebab_ev

Non gli danno la birra e scatena la sua rabbia col gestore del locale. E’ successo sabato sera davanti al negozio Kekab di via Porzio a Casalmaggiore dove sono intervenute ben due pattuglie dei Carabinieri per sedare la rissa che si era scatenata coinvolgendo diversi giovani del luogo.

La scena è stata notata da alcuni inquilini dei palazzi limitrofi richiamati dalle grida e dalle urla nei pressi del locale attorno alle 22,30. Il motivo scatenante l’episodio di violenza durante il quale il proprietario del Kebab, un uomo di origine turche, è stato preso e malmenato, è da attribuire, secondo alcune indiscrezioni, al rifiuto da parte delle stesso di dare da bere a un personaggio già noto alle forze dell’ordine e che evidentemente non era simpatico allo straniero.

Il padrone del locale, nel vedersi rivolgere insistentemente la richiesta di una birra, dopo aver detto più volte no, ha deciso di abbassare la saracinesca del negozio in maniera da toglierselo di mezzo e porre fine alle sue insistenti richieste. Ma il gesto non è piaciuto al pregiudicato che ha cominciato a discutere prima prendendolo a male parole e poi trascinandolo fuori e malmenandolo in mezzo alla strada.

Come spesso accade in simili situazioni, anche gli altri presenti non sono rimasti con le mani in mano inserendosi nella discussione sino a farla diventare una vera e propria rissa, che ha coinvolto un nutrito gruppo di ragazzi all’interno del quale è stata notata anche una giovane donna. Le grida e le urla dei contendenti hanno spaventato i residenti alcuni dei quali hanno subito alzato il telefono per chiamare i Carabinieri.

La centrale della Compagnia di Casalmaggiore, dopo aver raccolto le richiesta d’intervento, ha inviato due pattuglie sul posto. All’arrivo delle auto coi lampeggianti ovviamente gli animi si sono calmati consentendo ai militari di raccogliere le varie testimonianze, oltre a redigere un rapporto con le diverse versioni raccolte per poter comprendere con precisione le cause esatte  della furibonda rissa e le responsabilità di ciascuno dei coinvolti.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti