Commenta

Calcio, tutti in campo
E per due team
si parla di esordio

calcio-dilettanti-ev

Casalese e Psg per il riscatto. Pomponesco, Dosolo e Rivarolo per confermarsi. Martelli, Gussola e San Matteo per la prima vittoria. E Viadana a Cannetese per l’esordio. E’ una domenica di calcio con molta varietà di temi quella che attende, alle 15.30, le nostre compagini.

La Casalese in Promozione emiliana ospita la Castellana, formazione che punta in alto ma che l’anno scorso in Baslenga venne punita con una grande prova biancoceleste: lì i ragazzi di Agazzi si accorsero di poter puntare alla salvezza diretta, poi ottenuta all’ultimo turno. Stavolta occorre semplicemente smacchiare l’onta del ko subito in casa dal Carignano, impresa comunque non facile. E’ la seconda partita interna, perché in Emilia, da sempre, la seconda giornata (nella quale la Casalese giocherà in trasferta) slitta dopo il terzo turno.

In Emilia, stavolta in Prima categoria, il Viadana inizia il suo campionato dopo le buone prestazioni di Coppa: i gialloblu hanno già affrontato ben due favorite (Luzzara e Fabbrico, un successo e un pareggio) nel torneo pre-campionato e stavolta sfidano il Concordia, in trasferta, altra squadra che punta in alto. Insomma, l’esordio non è soft, ma serve partire bene.

In Prima Lombardia, invece, il Pomponesco ospita la Nuova Curtatone, formazione che rende molto in casa (dove ha appena steso il Psg), ma fatica tremendamente in trasferta: i blues cercano di confermare il trend inaugurato alla prima giornata anche per ergersi da subito a favorita del torneo. Il Psg, invece, vuole il riscatto interno: sfida il Castelverde. Non un cuscinetto morbido dal quale ripartire, ma i punti servono, eccome, al di là di chi si affronta. Anche perché i blaugrana sono stati eliminati dalla Coppa, a causa della facile (troppo?) goleada realizzata dal Gonzaga, sui servivano parecchi gol per passare a scapito dei ragazzi di Maglia, a riposo nell’ultimo turno.

Seconda categoria con un big match su tutti: Sporting Cerlongo-Dosolo è una gara che potrebbe, alla lunga, valere anche il primo posto. Il Dosolo, che recupera Nebbioli, arriva alla sfida in grande forma, dopo il 5-1 al Soave. Si gioca a Goito, grazie alla fusione Cerlongo-Goito e questo toglierà ai biancorossi l’insidia del campo sintetico, da sempre un’incognita pericolosa. Nello stesso girone mantovano il San Matteo ospita il Suzzara, per la prima in casa dopo il pari beffa con il Borgovilla: formazione potenziata rispetto allo scorso anno, il team ospite a Cizzolo ha pescato molto tra gli ex Viadana e si presenta come una papabile candidata ai playoff.

In Seconda cremonese, invece, a stupire tutti è stato il Rivarolo: dopo il 3-0 alla Grumulus nuova sfida (questa volta in casa) a una neopromossa, la Pieve 010. E’ un’altra gara da tre punti, anche se i pievesi sono molto rognosi e navigati e, potendo accontentarsi del pareggino, certo non lasceranno molti spazi. Serve pazienza. Per la Martelli impegno a Corte dè Frati contro il Robecco: sfida tra squadre che puntano alla salvezza, ma potrebbero anche togliersi qualche soddisfazione in più. Piccolo dettaglio: il Robecco fa sempre meglio, storicamente, nel girone di ritorno. Perché non approfittarne? Chiude il giro in Seconda il Gussola, che in casa si prende la Grumulus, bastonata dal Rivarolo e dunque arrabbiata. Come noto, il mister è l’ex serie A Fulvio Bonomi, mentre il grande ex rossoblu è Barborini, che a Gussola segnò 39 reti nell’anno della promozione in Prima.

Esordio in Terza per la Cannetese: la sfida al Real Bagnolo (fuori casa) è un’incognita, ma il team di Pandolfo può giocare a cuor leggero, sapendo però che i playoff, per quest’anno, potrebbero essere un obiettivo difficile ma comunque raggiungibile. Senza pressioni, of course.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti