Commenta

Casa Zani, si va verso
la donazione: giovedì
la conferenza stampa

casa-zani_ev

Giovedì 26 settembre ore 15. Sono queste data e ora della svolta: Casa Zani con ogni probabilità sarà finalmente donata al comune di Casalmaggiore, dopo il caos delle settimane scorse, dopo quel consiglio comunale infuocato, dopo mesi di dubbi, accuse, conti (che per qualcuno tornavano e per altri no) e chiarimenti.

L’avevamo annunciato un mese fa: l’incontro tra il Maestro Giacomo Zani e il sindaco Claudio Silla evidentemente non era servito solo perché l’illustre musicista consegnasse al primo cittadino un cd di musica, come era stato detto al momento. C’era qualcosa sotto e quel qualcosa si è tradotto nel risultato della conferenza stampa convocata appunto per giovedì.

Altro incontro molto probabilmente decisivo è stato quello, fortuito, tra Zani e il consigliere Orlando Ferroni, che venerdì si sono incrociati in municipio e hanno chiarito le rispettive posizioni: uno scambio di opinioni fermo ma cordiale, che potrebbe avere fatto la differenza. Ferroni era infatti stato il più acceso critico della donazione.

Si usa il condizionale, ma con grande ottimismo, perché nell’oggetto dell’invito alla conferenza stampa si parla espressamente del “porgetto di donazione del prestigioso immobile denominato “Casa Zani” alla comunità di Casalmaggiore”. Proprio qui, nella palazzina Liberty più desiderata (in attesa di conoscere anche i costi) la conferenza stampa si terrà giovedì. In grande stile, come il Maestro è solito fare. I contenuti? Al momento sono solo su un pezzo di carta, quello spedito dal sindaco a consiglio comunale e stampa. Giovedì se ne saprà di più: ma l’impressione è che la svolta sarà positiva. Fermo restando il fatto che la donazione dovrà poi necessariamente passare dal consiglio comunale. Con un nuovo progetto, a questo punto. Tanto trasparente da accontentare anche Ferroni, che di scarsa trasparenza aveva parlato?

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti