Commenta

Doppio furto in
via Foscolo: aperta
anche una cassaforte

via-foscolo_ev

Nella foto la zona dove è avvenuto il furto

Hanno messo a soqquadro una villetta nella zona di via Foscolo a Casalmaggiore. Poi, non contenti, hanno attraversato lo stretto passaggio che conduce alla villa confinante e qui hanno provato a completare la razzia, anche se nel secondo caso è andata male.

Mattinata movimentata e sgradita sorpresa quella di mercoledì per due cittadini casalesi che, usciti come sempre per andare al lavoro, al rientro per la pausa pranzo hanno notato che qualcosa non andava. Le due villette, come detto, sono adiacenti (si tratta di una struttura bifamiliare): il primo dei due uomini a rientrare ha notato che i candelabri posti su una mensola della stanza di ingresso erano spostati rispetto alla solita posizione. Da lì è partita l’ispezione, che per la verità è durata poco. E’ bastato cambiare stanza per notare che tutto quanto i ladri avevano trovato era stato buttato per aria. Tutto, meno che i preziosi e l’oro trovato in casa e prontamente asportato dai malviventi. Non solo: è stata anche aperta, probabilmente con un flessibile, una cassetta di sicurezza, dalla quale sono stati prelevati altri preziosi e contanti. Un lavoro completo, dunque.

Dopo la denuncia ai carabinieri, i militari hanno provato a ricostruire la dinamica: molto probabilmente i ladri sono entrati dal retro, dopo avere divelto la porta finestra della cucina, che è nascosta dietro la siepe. Un particolare che fa presupporre che i malintenzionati conoscessero la casa che andavano a “visitare” e soprattutto le abitudini del padrone di casa. Dopo avere forzato la porta finestra con un piede di porco, lo sporco lavoro è stato completato. Peraltro non era la prima volta che i ladri cercavano di rubare proprio in quell’abitazione, anche se in un caso precedente il colpo non era riuscito.

Come detto la seconda parte dell’operazione non è stata completata nella seconda villetta. Anche in questo caso si trattava della seconda visita alla stessa casa, ma i malviventi, forse disturbati, non hanno rubato nulla, stando a quanto riferito dai carabinieri di Casalmaggiore, prontamente avvisati. Ladri abitudinari, insomma, e soprattutto molto silenziosi: nessuno dei vicini (e alcuni erano in casa al momento del fattaccio) si è infatti accorto di nulla.

I carabinieri sono rimasti in zona fino alle ore 14 di mercoledì, cercando di raccogliere più indizi possibili: ai due uomini (uno derubato, l’altro per sua fortuna no) non è rimasto altro da fare che sporgere denuncia contro ignoti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti