Commenta

Urp di Viadana, petizione
al Prefetto: ‘calpestato
volere del Consiglio’

urpviadana_ev

Nella foto, l’ingresso del nuovo Urp di Viadana che verrà svelato sabato

Hanno scritto al Prefetto di Mantova per chiedere la sospensione dell’inaugurazione del nuovo Urp di Viadana il cui taglio del nastro è previsto per sabato mattina. A memoria d’uomo non si ricorda una vicenda così tormentata e contrastata come questa dell’Ufficio Relazioni col Pubblico che appunto il sindaco Giorgio Penazzi e la Giunta inaugureranno tra poche ore con una cerimonia ufficiale.

I sette firmatari della petizione – Simonetta Gialdi, Domenico Ferreri, Bruno Bartolucci, Paolo Zanazzi, Daniele Mozzi, Elda Manfredi e Silvio Perteghella – motivano la loro richiesta con la necessità di far rispettare le scelte del consiglio comunale intero che si era sempre espresso con documenti ufficiali contro lo spostamento dell’Urp.

In sostanza si suggeriva di apportare modifiche a quello esistente lasciando Galleria Bedoli alla sua destinazione culturale e artistica. E per ribadire questo vengono inviate per copia al Prefetto di Mantova Carla Cincarilli, e per conoscenza al presidente del consiglio comunale di Viadana Gabriele Oselini copia degli atti del consesso in cui tale decisione era stata presa.

“Siamo costretti a questa scelta clamorosa vista la sordità del Sindaco e della Giunta e l’arroganza che viene utilizzata nei confronti della minoranza e della maggioranza. Visto il calpestare delle scelte del Consiglio Comunale abbiamo deciso di rivolgerci al Prefetto e agli organi di tutela. Siamo stanchi di una Giunta che stà mettendo in ginocchio un intero paese”: conclude la lettera dei sette dissidenti.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti