Commenta

Gronda, parte secondo
lotto, ma Casalmaggiore
attende il terzo

lavori-stradali-ev

L’annuncio è arrivato dall’assessore alle Infrastrutture della Provincia di Mantova Massimo Dall’Aglio: dopo i tanti ritardi, dovuti anche alla rinuncia all’appalto della ditta vincitrice, ossia la Ruberto di Tortona (Alessandria), i lavori al secondo lotto della Gronda Nord (da Quattrocase a Fenilrosso di Viadana) starebbero per partire. Il cantiere dovrebbe infatti essere aperto a breve e i lavori saranno eseguiti dalla ditta Bianchini di San Felice sul Panaro (Modena), giunta seconda alle spalle della Ruberto nel bando d’appalto.

“Si prevede di sottoscrivere il contratto tra ottobre e novembre per consegnare i lavori, che dovrebbero durare non più di 18 mesi” ha dichiarato Dall’Aglio. Il secondo lotto sarà lungo 4 chilometri e 200 metri e consentirà di “tagliare” il traffico pesante da Casalbellotto, Roncadello, Cicognara, per un costo totale di 9 milioni e 286mila euro, con partecipazione della Regione (per metà) e delle Province e dei comuni interessati.

Casalmaggiore attende con ansia il terzo lotto, ossia quello che collega l’Asolana e la Sabbionetana e, accorciando le distanze tra le due strade, consentirebbe di snellire notevolmente il traffico cittadino, in particolare sull’Asolana, arteria spesso intasata, che ha creato non poche polemiche. Come noto, lunedì 14 proprio di tangenziale (in particolare della speranza, o meglio dell’esigenza, di avere il terzo lotto) si parlerà in Auditorium Santa Croce a Casalmaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti