Commenta

Moda anni ’50 e
la musica di Kramer:
nuova mostra al Bijou

kramer3-ev

Ancora il fascino di Gorni Kramer, stavolta trasferito a Casalmaggiore in un luogo speciale. Sarà il Museo del Bijou, unicum sul suolo nazionale, a ospitare una particolare mostra, la cui organizzazione è stata approvata dalla giunta comunale di Casalmaggiore di giovedì.

La mostra, dal titolo “La mia donna si chiama desiderio”, che riprende il titolo di una nota canzone dell’artista di Rivarolo Mantovano, sarà allestita dal 27 ottobre fino al 17 novembre. L’intenzione degli organizzatori Paolo Zani e Letizia Frigerio è quello di abbinare una mostra di abiti originali degli anni ’50 con alcuni pezzi pregiati del materiale esposto a Rivarolo Mantovano durante le celebrazioni per il centenario della nascita del musicista. In tutto 96 cartelle filateliche con francobilli dell’epoca, manifesti e locandine degli spettacoli di Gorni Kramer, originali ovviamente dell’epoca, saranno dunque ospitate al Museo del Bijou, accanto ad abiti di moda nei “Fifties”. Il tutto grazie ad un raccoglitore appassionato di Kramer residente a Belluno, che ha appena collaborato proprio con gli organizzatori della fiera di Rivarolo Mantovano. Per essere completa, la visita alla mostra sarà probabilmente accompagnata, in sottofondo, dalle musiche e dalle canzoni del grande artista mantovano nato il 22 luglio di cento anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti