Commenta

Il sabbionetano
don Enrico Maggi
accolto a Pizzighettone

maggi-ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

Il tredicesimo ingresso di parroco – quello di don Enrico Maggi a Pizzighettone, Gera e Regona – si è compiuto nel pomeriggio di domenica 27 ottobre. Monsignor Dante Lafranconi ha insediato il sacerdote sabbionetano, proveniente da San Giuseppe al Cambonino, durante una solenne Eucaristia celebrata nella chiesa sussidiaria di San Giuseppe poichè l’antica parrocchiale dedicata a San Bassiano è chiusa per restauri.

Don Maggi prima di giungere in paese si è fermato presso il santuario del Roggione per affidare il suo nuovo ministero alla Vergine Maria.

Alle 15 l’arrivo nella città murata accolto dal suono festoso del corpo bandistico locale diretto da Alberto Spelta e dal saluto cordiale del vicesindaco Adriano Orsi, che ha sostituito il primo cittadino Maria Carla Bianchi, impossibilitata a essere presente per motivi personali. Alle 15.30 mons. Lafranconi ha quindi presieduto la Messa animata da una compagine interparrocchiale con membri delle corali di S. Bassano, di S. Patrizio e di S. Rocco dirette da Domenico Spelta e accompagnate all’organo da Fiorenzo Rancati.

Al termine, in una tensostruttura montata per l’occasione nell’attiguo oratorio Beato Vincenzo Grossi si è svolto un momento di festa. Per don Enrico in regalo una fiammante bicicletta per percorrere “le strade del mondo”.

© Riproduzione riservata
Commenti