Commenta

Palazzo Martinelli
via i licheni: per S. Carlo
un “nuovo” gioiello

martinelli_ev

Nella foto la facciata di Palazzo Martinelli rimessa a nuovo

L’ultima spesa, forse imprevista, è stata per il comune di Casalmaggiore di circa 14mila euro: a rendersi necessaria è stata infatti un’ultima operazione (di rifinitura, potremmo dire) per pulire del tutto la facciata di Palazzo Martinelli, che ora però viene restituito al suo antico splendore.

Dopo la ristrutturazione dei locali anche interni degli scorsi mesi, Tiziano Ronda, assessore ai Lavori Pubblici del comune di Casalmaggiore, fa il punto della situazione. “L’obiettivo era liberare la strada dove si trova la facciata ristrutturata entro l’inizio della fiera di San Carlo (che parte ufficialmente venerdì, ma le bancarelle sono attese già per giovedì in via Cairoli e nelle vie del centro, ndr): vi era proprio un’ordinanza specifica per smantellare la gru presente entro la fine del mese di ottobre. L’ultima operazione, non prevista, riguarda la rimozione di una colonia di microrganismi, ossia di licheni, che nel corso degli anni con l’umidità si è formata sulla facciata del palazzo: ce ne siamo accorti durante i lavori di ristrutturazione e abbiamo provveduto”.

Per San Carlo, dunque, Casalmaggiore riacquista uno dei suoi gioielli: Palazzo Martinelli ora ha finito ufficialmente il suo “ciclo di cure”. Anche per quanto riguarda gli ultimi dettagli…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti