Commenta

Viadana, il teatro a
costo zero per il
comune: il programma

viadana-teatro_ev

Il teatro a costo zero: a Viadana ci sono arrivati da anni, in verità, e anche la stagione teatrale 2014, presentata mercoledì mattina in comune, non farà eccezione. Nove spettacoli di buon livello, con attori e artisti di fama nazionale (o anche internazionale) calcheranno le scene del Teatro Vittoria dal 9 gennaio all’8 maggio 2014.

Come hanno avuto modo di spiegare il sindaco Giorgio Penazzi e l’assessore alla Cultura Sara Viscusi, la stagione costerà in totale 55mila euro: cifra che sarà però coperta per metà dai vari sponsor e per l’altra metà da abbonamenti e biglietti acquistati nel corso dell’annata. “Se poi dovesse mancare qualcosa, copriremo noi” ha spiegato il sindaco su specifica domanda “ma, visti i numeri degli anni scorsi e di questo avvio di prevendita, crediamo proprio non ce ne sarà bisogno”.

La presenza di parecchi sponsor, tra l’altro, aiuterà gli stessi a non sborsare cifre eccessive, considerato il periodo di crisi: l’unione fa la forza, insomma, e tredici diverse aziende del territorio (Saviola holding, Edilviadana, Pennellificio Cervus, Ingra Brozzi, Fiorasi e Gnaccarini, Salumificio Pezzi, Caleffi Spa, Flisi Luigi Mediazioni, Cir Food, Tea Spa, Arti Grafiche Castello, Studio Badini, Cantina della birra) sono un buon numero per contribuire anche alla cultura. Non solo: numeri lusinghieri arrivano dagli abbonamenti. “Abbiamo ricevuto la conferma, durante il periodo dedicati ai vecchi abbonati, di 115 tessere su 134 totali. Per un teatro di 330 posti non è male. Ma la prevendita, o meglio la conferma, andrà avanti ancora fino a lunedì. Poi sarà il turno dei nuovi abbonati e, al raggiungimento del budget, contribuiranno anche i biglietti”.

Un programma variegato che mira a soddisfare tutti i gusti, proponendo vari generi, e tutte le tasche. “Gli abbonamenti” ha spiegato Viscusi “sono stati aumentati soltanto di 5 euro, mentre i biglietti dovrebbero rimanere invariati nel prezzo. Un grazie grande va a Tiziana Zarotti e a Marcella Adinolfi per il modo in cui si sono spesi nella realizzazione del programma, nella ricerca di sponsor e di spettacoli di alta qualità”. Il programma punterà molto sulla comicità. “Basta vedere gli incassi di Zalone al cinema” ha spiegato Penazzi “. Con la crisi che c’è in giro la gente ha voglia di ridere. Siamo contenti di fidelizzare il nostro pubblico, che rinnova sempre i suoi abbonamenti”.

Eccolo allora nel dettaglio, il programma: giovedì 9 gennaio Imaginaples (fuori abbonamento) con l’attore Enzo Decaro; giovedì 16 gennaio L’ho fatto per il mio paese con il comico di Zelig Antonio Cornacchione; giovedì 30 gennaio In attesa di pensione con Claudia Penoni, nota al grande pubblico per le sue partecipazioni a Zelig, spesso al fianco di Leonardo Manera; giovedì 13 febbraio Torno sui suoi passi – Omaggio a Celentano; giovedì 27 febbraio Il sosia di lui con il comico di Zelig Paolo Cevoli; giovedì 13 marzo grande concerto di Bobby Solo; giovedì 27 marzo Sing and Swing con Massimo Lopez del trio; giovedì 10 aprile Al cavallino bianco di Alessandro Brachetti; giovedì 24 aprile invece Rock and Roll Show con Matthew Lee; chiuderà giovedì 8 maggio la commedia dialettale Avidròm cusa ghè.

Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 20.45, mentre la biglietteria sarà aperta dalle 19.30. La prevendita di biglietti e abbonamenti è aperta dal martedì al sabato (orari 9-12.30, anche 15-18 solo il martedì) presso la reception del MuVi. Per informazioni 0375-820931.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti