Commenta

Rotary CVS, conviviale
per il punto: Sganzerla
presidente, poi Mori

mori-sganzerla-fazzi_ev

Nella foto da sinistra Mori, Sganzerla, Fazzi

Si è svolta lunedì presso la Locanda Ginnasio di Viadana l’annuale assemblea del Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta. Un evento di esclusivo interesse interno se durante la serata, che ha visto una presenza notevole di soci, non fossero emersi aspetti di pubblico interesse e quindi meritevoli di divulgazione. Come ad esempio  la notizia dell’assegnazione di un forte contributo a due famiglie in difficoltà, una di Viadana l’altra di Casalmaggiore, scelte con l’ausilio e il suggerimento dei rispettivi servizi sociali.

Questo per dare un piccolo esempio di come i rotariani non si concentrino solo su interventi internazionali, come la campagna di vaccinazione antipolio in corso da anni in Africa, ma rivolgano le proprie risorse anche a livello locale. A proposito di questo aspetto è bene ricordare come sia stato proprio il Rotary ad essere il primo ente privato ad ideare ed assegnare borse di studio agli studenti meritevoli del territorio. Al di là dei numeri e delle cifre esposte durante l’assemblea, in maniera precisa e competente da parte di Pietro Sganzerla, già designato presidente del Club per l’annata incombente, ciò che è emerso durante la serata sono stati i concetti di solidarietà, amicizia e lealtà, ricordandone la priorità e l’importanza quali pilastri insostituibili dell’intera missione rotariana.

E’ emersa anche la necessità di trovare il sistema per far conoscere meglio gli scopi e gli obiettivi del Rotary, esteso in tutto il mondo e costituito da milioni di soci. A questo scopo si stanno cercando nuovi sistemi di comunicazione oltre alla possibilità di aprire l’accesso a nuove leve, auspicando l’ingresso di soci giovani e determinati. La particolarità della serata era dovuta anche alla eccezionale presenza di tutti i presidenti del Club degli ultimi anni e cioè Cesare Barzoni, Mauro Acquaroni, Alberto Grazzi, Mario Fazzi e quello in procinto di diventarlo, appunto Pietro Sganzerla.

Ciliegina sulla torta, al termine della cena sempre deliziosa preparata dallo staff della Locanda, l’annuncio della designazione del presidente successivo (annata 2015/2016) individuato nella figura del conosciutissimo, per la sua preparazione unita ad una esemplare disponibilità, Massimo Mori. Un annuncio accolto quasi con una ovazione generale.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti