Commenta

Trovato a Casalmaggiore
un falco pellegrino,
liberato poi a Torrile

falco_ev

Dal sito Repubblica Parma l’esemplare di falco pellegrino liberato

Del caso si è occupato anche il quotidiano on line “La Repubblica”, sezione di Parma, a conferma del fatto che si è trattato di un ritrovamento non così banale o scontato. Un uomo di Casalmaggiore ha rinvenuto in campagna un esemplare di falco pellegrino femmina, che subito è stato portato dallo stesso alla riserva naturale Lipu di Torrile e Trecasali.

Il falco non riusciva infatti a volare perché, pur essendo di aspetto sano e robusto, aveva le zampe del tutto paralizzate. Per questo Silvia Salomoni, volontaria del parco parmense, lo ha curato e soccorso, portandolo poi a Reggio Emilia, dove un veterinario specializzato in rapaci è riuscito a guarire, grazie anche a un paio di giorni di degenza, l’animale.

Subito dopo il falco è stato liberato al cielo di Torrile: va detto, come specifica anche il sito di Repubblica, che in provincia di Parma si possono ammirare almeno sei coppie di falchi pellegrini, che nidificano proprio in zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti