Commenta

Viadana, picchiarono
carabinieri: due nomadi
in carcere per 33 mesi

tribunale-mantova-ev

Nella foto, il Tribunale di Mantova

Il processo, originato da un episodio occorso il 15 agosto 2008, è finalmente arrivato a sentenza: sono infatti stati condannati a due anni e nove mesi dal Tribunale di Mantova due uomini domiciliati al campo nomadi di Casalmaggiore, E. G. di 44 anni e F. R. di 55 anni.

La condanna è arrivata nella giornata di martedì: i due uomini, il giorno di Ferragosto del 2008, si trovavano all’interno della trattoria “Bocca bassa” a Sabbioni, frazione di Viadana e qui aggredirono e colpirono più volte due carabinieri. I due militari non erano in servizio, bensì a cena con le rispettive fidanzate: erano però intervenuti, in borghese, per fermare uno dei due uomini, che era stato scoperto mentre si accingeva a colpire nei bagni una ragazza.

Nello specifico i due carabinieri, in forza al comando di Guastalla, si accorsero delle urla della donna, che scappò in bagno inseguita da uno dei due nomadi, forse il compagno. I militari, nonostante fossero in borghese, si qualificarono, ma questo non fece desistere E. G. e F. R., all’epoca rispettivamente 39 e 50 anni, dal loro intento bellicoso. Martedì a Mantova la vicenda s’è dunque chiusa con la condanna dei due.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti