Commenta

Portanuova sul rilancio
del centro di Viadana
attacca la maggioranza

La Lista Civica Portanuova di Viadana attacca la maggioranza guidata dal sindaco Giorgio Penazzi sessanta giorni dopo la mozione presentata dalla stessa minoranza per rivedere il sistema dei parcheggi a pagamento e favorire così il commercio cittadino. Una proposta mai presa in considerazione, secondo Portanuova.

“A due mesi” si legge nel comunicato “dalla presentazione di una nostra proposta di riassetto dei parcheggi a pagamento e di rilancio del centro storico (segregata in un cassetto) e dopo anni di promesse mancate e disattese, il Centro Storico di Viadana è al collasso. Sulla stampa e agli ordini del giorno trovano spazio solamente la revisione del PGT (nonostante il settore immobiliare sia fermo), la Nuova Caserma dei VV.FF. (nonostante sia operante quella attuale) e la Cittadella della Salute (uscita a settembre e già in approvazione) mentre tutto il resto è trascurato e non prioritario”.

“In tutti i comuni limitrofi, dai più grandi ai più piccoli” prosegue Portanuova “le Amministrazioni locali sono mobilitate a sostegno dei commercianti e per rivitalizzare i loro centri storici con attività, spettacoli, fiere, concerti e manifestazioni richiamando clienti e famiglie intere, usando al meglio le loro risorse. A Viadana il centro si arricchisce solo di manifestazioni mancate e negozi chiusi mentre in periferia fanno “spesa” solo ladri e rapinatori. Mai la nostra città è caduta così in basso ed in così poco tempo e le responsabilità di questa Amministrazione, costruita sullo slogan “basta scuse”, sono chiare e inequivocabili”.

Il finale, firmato da Stefano Rocchi e Simonetta Gialdi, sembra un invito ad alcune forze politiche a non appoggiare più la maggioranza di Penazzi. “Sostenere ancora politicamente l’inerzia di questa Giunta e le sue priorità immobiliari significa condividerne anche le responsabilità, senza se e senza ma. Pensare al bene comune della nostra città è l’unica priorità, agendo a qualunque costo politico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti