Commenta

Consorzio Casalasco
del Pomodoro: messa
natalizia col vescovo

vescovo-consorzio-ev
Dal sito della Diocesi di Cremona

Un segnale positivo e di speranza, pur nel difficile contesto economico ancora appesantito dalla crisi economica. È questo lo spirito che caratterizza la celebrazione natalizia promossa come di consueto dal Consorzio Casalasco del Pomodoro, quest’anno impreziosita dalla presenza del vescovo Dante Lafranconi. Venerdì pomeriggio, dopo la Messa nella chiesa parrocchiale di Rivarolo del Re, l’inaugurazione dei nuovi uffici amministrativi, che saranno benedetti dal presule.

Quello natalizio è un appuntamento ormai consolidato per la realtà del Consorzio Casalasco del Pomodoro, con le sue 300 aziende conferenti e i circa 800 dipendenti, divisi tra le quattro sedi. Eppure il Natale 2013 porta con sé alcune novità. A partire dalla riorganizzazione degli uffici amministrativi, trasferiti da Fontanellato nella nuova struttura di Rivarolo del Re, dove sono stati accorpati anche quelli che un tempo si trovavano nel vecchio complesso casalasco. Da qui l’idea di invitare il vescovo Lafranconi per la celebrazione della Messa e, al termine, per la benedizione dei nuovi uffici.

Si sarebbe voluto celebrare l’Eucaristia proprio all’interno dello stabilimento, ma i lavori al capannone non sono ancora ultimati. Così la celebrazione avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Rivarolo (ore 17). Accanto al vescovo Lafranconi ci sarà il parroco, don Luigi Pisani, e diversi altri sacerdoti delle zone pastorali X e XI. Circa l’80% delle 300 aziende agricole associate si trova, infatti, nel territorio Cremonese/Mantovano, mentre il restate 20% copre la zona compresa tra Veronese, Alessandrino e Ferrarese.

La celebrazione, che sarà animata con il canto dalle scholae cantorum di Rivarolo e Cividale-Spineda, vedrà la presenza dei soci, dell’indotto e dei dipendenti del Consorzio, insieme alle loro famiglie. Ad accogliere il Vescovo ci sarà il presidente Paolo Voltini, alla guida del Consorzio dal 2002, insieme al direttore Costantino Vaia. Al termine della Messa il trasferimento nella nuova struttura per la benedizione degli uffici. A suggellare il momento di festa un rinfresco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti