Commenta

Dosolo, piscina venduta
ma mai installata:
deferiti tre bresciani

carabinieri-auto-ev

Due rappresentanti ed un imprenditore, tutti bresciani, deferiti in stato di libertà giovedì mattina a Viadana per truffa in concorso: avevano ricevuto il corrispettivo relativo ad una caparra per la vendita di una piscina prefabbricata, salvo poi non provvedendo all’installazione della stessa, rendendosi irreperibili all’acquirente, che risiede a Dosolo.

A risalire ai due rappresentanti e all’imprenditore sono stati i militari della stazione Carabinieri di Viadana, dopo approfondite indagini. I denunciati sono tre cittadini italiani: due rappresentanti, E. D. di 32enne e A. P. di 55 anni, ed un imprenditore, A. D., 32enne. Sono tutti residenti tra Rovato ed Erbusco, nel bresciano, ed hanno agito per conto di una ditta di Rovato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti