Commenta

Per i cinquant’anni
dell’Avis di Viadana,
sei mesi di iniziative

avis-viadana-ev

Nella foto, la conferenza di presentazione del 50esimo anniversario dell’Avis viadanese

VIADANA – Cinquant’anni di donazioni e un numero incalcolabile di litri di sangue messi a disposizione di chi ne ha bisogno. E’ la realtà dell’Avis di Viadana, che ha deciso di promuovere una serie di celebrazioni per il mezzo secolo di vita. Tra i fondatori della sezione avisina viadanese, anche il padre dell’attuale sindaco Giorgio Penazzi: il primo cittadino si è rammaricato di non poter fare di più per sostenere le celebrazioni a causa delle note ristrettezze economiche. “Già ci offrite ospitalità e il patrocinio” ha sottolineato il presidente del sodalizio Clemente Flisi durante la conferenza stampa tenutasi sabato mattina nell’aula consiliare del Comune viadanese.

Dopo aver ringraziato tutti i presidenti passati e prossimi, i donatori e le collaboratrici Rossella e Monia, Flisi ha spiegato che i festeggiamenti saranno di carattere ludico ma anche di utilità conoscitiva. Il “mangiare per essere in salute e donare salute” sarà il tema di un incontro con la biologa nutrizionista Valeria Soresini fissato per giovedi 23 gennaio mentre il 20 febbraio e il 20 marzo si capirà come conoscere gli alimenti e imparare a fare la spesa. In aprile, come ha illustrato il vicepresidente Giovanni Prosperi, le celebrazioni proseguiranno con una gita sociale a Bassano, un ‘Aperitavis’ alla Cantina della Birra per avvicinarsi ai giovani mentre a maggio si disputerà una pedalata sugli argini del Po ed una passerella canina. In giugno ci sarà il culmine delle manifestazioni con una commedia del bravo autore locale Pedar Borettini, il 5 giugno al teatro Vittoria mentre il 7 un altro ‘Aperitavis’ si terrà alla Rotonda Giardini.

L’8 giugno la giornata celebrativa con tutte le sezioni Avis consorelle radunate a Viadana per assistere alla Messa con la presenza di  autorità, banda musicale e corteo con deposizione di una corona d’alloro al monumento dei caduti. Al termine, pranzo sociale con conferimento delle medaglie e delle varie onorificenze.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVAT

 

© Riproduzione riservata
Commenti