Commenta

Viadana, rissa
alla fermata del bus:
denunciati due casalesi

piazzale-liberta-viadana-ev

Nella foto, l’ingresso di piazzale Libertà

VIADANA – Violenta rissa martedì pomeriggio a Viadana, in piazzale Libertà, luogo della fermata degli autobus. Intorno alle ore 13,30, si sono scatenati dei tafferugli che hanno visto coinvolti diversi ragazzi, due dei quali sono stati denunciati: si tratta di due ventenni, entrambi di Casalmaggiore, entrambi pregiudicati e con precedenti per reati contro il patrimonio e rissa.

Uno di questi aveva appena scontato un periodo di arresti domiciliari, l’altro sulla fedina penale ha anche denunce per scippo. A ricostruire l’accaduto gli agenti della Polizia locale, intervenuti sul posto: hanno raccolto la testimonianza di un carabiniere in congedo che aveva assistito alla rissa e che ha indicato i due giovani scatenanti il diverbio. I due casalesi, con la loro violenza, avrebbero provocato anche dei feriti, anche se nessuno è ha sporto denuncia o è andato in ospedale a farsi curare. Portati nel locale comando della Polizia locale, i due giovani non hanno confessato i motivi della rissa.

Discordanti anche le ricostruzioni del fatto fornite da altri testimoni: c’è chi parla di una decina di ragazzi coinvolti, anche se per le forze dell’ordine il numero dovrebbe essere inferiore. Di certo, è l’armamentario che i giovani fermati portavano con loro: un coltellino e altri strumenti atti ad offendere. I due sono poi stati portati presso la caserma dei Carabinieri di Viadana: sono stati denunciati per rissa.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti