Commenta

Furto a Spineda,
i ladri portano via
persino la cassaforte

furto-spineda-porta-buco-ev

Nella foto, i ‘segni’ del passaggio dei ladri

SPINEDA – Anche il comune di Spineda, alla pari di tutti gli altri del circondario, è sotto assedio da parte dei ladri. Venerdì pomeriggio i malviventi sono riusciti a portarsi via la cassaforte installata in una camera da letto frantumando il muro a colpi di martelli e mazzate. E’ successo in una bella villa all’ingresso del paese, casa appartenente ad un commerciante che in quel momento si era assentato per commissioni. L’incredibile assalto è avvenuto dalle ore 17 alle 18, l’uomo è rientrato a casa si è trovato difronte ad un autentico macello. I ladri gli avevano devastato tre porte dopo aver cercato di forzare un ingresso blindato che ha resistito. I malviventi sono passati dal giardino posteriore arrivando dai campi con cui la casa confina. Ai lati abitano dei vicini uno dei quali ad un certo punto si è insospettito nel sentire alcuni forti rumori. Quando è uscito ha fatto solo in tempo a scorgere una figura che si allontanava salendo su una vettura che potrebbe avere avuto le caratteristiche della famigerata Audi già segnalata in numerosi precedenti casi.

Con un piede di porco i ladri avevano scardinato ben quattro catenacci riuscendo così ad entrare nell’abitazione, che hanno setacciato da cima a fondo. Dopo aver frugato in tutti i posti al pian terreno, sono saliti di sopra per passare in rassegna le stanze da letto, aprendo tutti i cassetti e gettando a terra ogni cosa che non interessava. Fino a che, vista la cassaforte nel muro, si sono accaniti con martelli e scalpelli sino a staccarla demolendo mezza parete. Con quel peso tra le braccia è stata guadagnata l’uscita ridiscendendo le scale sino a raggiungere la macchina e scappare.

Il commerciante sabato pomeriggio ancora non aveva finito di far un inventario delle cose rubate: “Sono stravolto – si è sfogato l’uomo – e osservando un simile disastro mi viene da vomitare. Nella cassaforte non avevo soldi ma qualche oggetto di valore, forse quattro o cinque mila euro. Il danno grosso è quello che mi hanno fatto spaccando porte e finestre. E’ tutto oggi che giro per falegnami perchè vengano a sostituirmi i serramenti distrutti. La notte scorsa ho dovuto dormire senza”. I Carabinieri della Compagnia di Casalmaggiore si sono recati sul posto per le indagini. La cassaforte asportata è stata poi ritrovata abbandonata sulla strada per Casalmaggiore. Dentro c’erano soltanto i documenti, come passaporto e altre carte che sono state restituite al proprietario.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti