Commenta

Torre de’ Picenardi
‘illumina’ il passato
in ricordo della Shoah

torre-shoah-ev

Nella foto, l’iniziativa a Torre de’ Picenardi

TORRE DE’ PICENARDI – Ha preso vita lunedì 27 gennaio, alle ore 18, la commemorazione in ricordo delle vittime della Shoah. Ad aprire la Giornata della Memoria è stato il sindaco di Torre de’ Picenardi Mario Bazzani, che ha da subito spiegato l’importanza del ricordo dei tragici scenari della persecuzione nazista. Anche la volontà di documentarsi sui fatti accaduti, come è noto, assume in queste occasioni il ruolo di protagonista: a tal proposito sono state lette alcune testimonianze dei sopravvissuti alla Shoah da parte dei giovani Marcello Volpi, Matteo Fornasari e Nicola Graziani, dalla presidente dell’associazione di volontariato “Insieme per la vita” Maria Enrica Lambri, dalla responsabile della comunità di “Emmaus” Tiziana Sozzi, oltre che dal vicesindaco e Assessore alla Cultura Gianfranco Maffezzoli.

Il primo cittadino di Torre de’ Picenardi ha poi ribadito l’importanza di preservare il ricordo di queste tragedie e di trasmetterlo a tutte le generazioni presenti, per poi concludere il proprio pensiero appellandosi alle parole espresse dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in occasione della Giornata della Memoria. Al termine della rappresentazione sono state accese dalla cittadinanza le fiaccole davanti al municipio, in segno di un ricordo indelebile nel tempo.

E. G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti