Commenta

Attenti, arriva
la truffa del profumo
che in realtà anestetizza

profumeria_ev

La nuova frontiera della truffa passa dai supermercati, in particolare da quelli che vantano al loro interno negozi di profumi. Al solito, a mettere in atto il raggiro, che sarebbe arrivato anche nel Casalasco (qualche esempio è stato riportato alla nostra redazione), due donne, che ovviamente nulla hanno a che vedere con i rivenditori ufficiali e in regola.

La prima propone alla cliente, in genere di sesso femminile, di provare un nuovo profumo, “una fragranza speciale”, viene garantito. In realtà viene spruzzata una sostanza anestetizzante, simile al cloroformio, che stordisce la malcapitata: dopo di che la seconda donna interviene e ruba quello che può.

Si tratta della terza truffa registrata in base alle diverse tipologie. Le ricordiamo, per completezza di informazione e soprattutto per tenere in allerta la cittadinanza: c’è chi prova a fregare con la scusa di chiedere informazioni o fingendo di essere amico/a di vecchia data della vittima (il meccanismo della truffa è più o meno lo stesso, dato che il truffatore mette le mani addosso in modo rapido e asporta oggetti preziosi, come catenine o gioielli); c’è chi invece finge di essere sprovveduto e straniero, chiedendo quale sia la valuta corrente (ovviamente l’euro) per farsi mostrare le banconote e asportarle furtivamente; e c’è, infine, la truffa del profumo-anestetizzante, che abbiamo appena riportato.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti