Commenta

Cinghiale investito
a Martignana: e un’auto
ne evita altri due

rottami_ev

Nella foto la targa (coperta per questioni di privacy) e altri pezzi carrozzeria persi dall’auto

MARTIGNANA DI PO – Uno, due, tre esemplari di cinghiale adulto. Se li sono visti sfrecciare davanti, attorno alle 19.30 di mercoledì, alcuni casalesi che erano di rientro, lungo la strada provinciale 343 (Asolana), verso Casalmaggiore.

Uno dei tre esemplari, che stavano attraversando la strada, sarebbe stato urtato da una delle due auto, una station wagon, ma soltanto di striscio, riuscendo poi a proseguire, per quanto ferito, la sua corsa nei campi. La seconda auto, invece, è riuscita a “dribblare” gli altri due esemplari di cinghiale, non riportando dunque nessun colpo. Un episodio non nuovo, che già si era verificato domenica a San Giovanni in Croce, vicino alla cascina Fenilone, quando un cinghiale finì travolto da un altro mezzo di passaggio sulla stessa Asolana e la sua carcassa venne poi rinvenuta nel fosso a bordo strada.

L’episodio di mercoledì può essere circoscritto lungo il tratto di strada che dall’azienda agricola Canovetta va al tempio Sikh, dunque in territorio di Martignana di Po. A raccontarlo è Zelindo Madesani, titolare del Luna Residence a Vicobellignano, che era a bordo del secondo veicolo. “Abbiamo visto in modo nitido i tre cinghiali” racconta “e il fatto che la prima auto abbia sterzato per evitare l’impatto, che però c’è stato, ci ha spinti a fare lo stesso, riuscendo a schivare i cinghiali. Per fortuna sull’altra corsia non stava sopraggiungendo nessuno”.

Rimane il dubbio sul perché i cinghiali stiano in questi giorni “dando l’assalto” alla pianura padana, spostandosi prevalentemente di notte dato che si tratta di animali notturni. Quasi certamente la presenza di molta neve sull’Appennino parmense favorisce la migrazione di questi animali, che cercano cibo, appunto, in pianura a temperature meno rigide. Nella zona dell’incidente di mercoledì non è stata rinvenuta alcuna carcassa, anche perché pare che l’animale colpito sia riuscito a proseguire nella sua corsa, ma in compenso a bordo strada sono stati trovati pezzi della carrozzeria della station wagon colpita, unitamente ad una targa, quasi certamente perduta nell’impatto dalla stessa auto.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti