Commenta

Roma celebra
il piadenese Morandi
e i suoi documentari

giuseppe-morandi_ev

Nella foto Giuseppe Morandi (foto Diego Ronzio)

PIADENA – Da Piadena alla Capitale: se il 2013 si è chiuso in modo trionfale, con il Premio Solinas Documentario per il Cinema, il 2014 si apre con l’attenzione del grande pubblico per Giuseppe Morandi. Un doppio evento celebrerà il documentarista de “I paisan” e della Bassa Padana. Ad organizzarlo, il 20 e il 21 febbraio a Roma, sono Apollo 11, Circolo Gianni Bosio, Lega di Cultura di Piadena. Un’occasione per rendere omaggio a Morandi, che assieme al Premio Solinas, nel dicembre scorso ha ottenuto anche la medaglia dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

La due giorni avrà inizio giovedì 20 febbraio alla Casa della Memoria e della Storia, presso la Sala multimediale in via San Francesco di Sales, con un approfondimento sulla storia, l’evoluzione e l’attualità della cultura e del canto popolare della bassa padana. Durante l’incontro, previsto per le 17.30, sarà presentato il cd “Un mondo intero. La Festa della Lega di Cultura di Piadena”. Lo Morandi è stato fondatore della Lega di Cultura, che come noto organizza ogni anno nell’ultima domenica di marzo, una grande festa che richiama centinaia di persone dall’Italia e dall’Europa per fare conoscere la cultura contadina dell’area del Po prima della definitiva meccanizzazione delle campagne. All’incontro romano saranno presenti: Giuseppe Morandi, Alessandro Portelli, Gianfranco Azzali, Roberto Seniga e Jajit Rai Metha.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti