Commenta

Le illustrazioni del
sabbionetano Mischi fanno
il giro del mondo

mischi-ev

Nella foto, Umberto Mischi e una sua illustrazione su Sabbioneta

SABBIONETA – I lettori americani dei vari “The Washington Post”, “Chicago Tribune”, “The New York Times Book Review”, “The New Yorker”, quelli francesi di “Le Monde”, quelli italiani di “Gq Italia” e “Il Magazine” de “Il Sole 24 Ore”, forse non sanno che sfogliando le pagine di questi giornali si sono imbattuti negli ultimi anni in illustrazioni create dall’ingegno e dalla vena artistica di un sabbionetano. La griffe di Umberto Mischi, giovane nato a Casalmaggiore nel 1987 e residente da sempre nella ‘Piccola Atene’, sta facendo letteralmente il giro del globo. Diplomatosi all’ISIA, Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino, il 27enne ha frequentato i corsi di illustrazione e type design all’Ècole Estienne di Parigi.

Il talento, unito ad una formazione di alto profilo, hanno fatto sì che il nome, o meglio le illustrazioni di Umberto Mischi prendessero presto piede nel mondo. No, non è la classica storia del giovane cervello italiano in fuga: il 27enne vive e disegna a Sabbioneta. Da lì, fra collaborazioni varie, crea illustrazioni per tante riviste e quotidiani. “Ai giornali americani basta mandare una mail per mostrare il proprio portfolio”: spiega Umberto Mischi, che così ha fatto per ottenere importanti commissioni dagli States. “Penso alla mia prima illustrazione per ‘The New York Times Book Reviews’. Ho inviato una mail e dopo un mese l’art director della testata mi ha commissionato un lavoro. Quando pubblichi negli Usa, o cominci a lavorare con piccole collaborazioni, diventa più facile continuare”.

Infatti, quella pubblicazione fu solo la prima: ne seguirono altre, oltreoceano ma anche in Italia, dove “c’è una generazione emergente e apprezzata di giovani illustratori”: Mischi è uno di questi, anche se ha iniziato a lavorare solo tre anni fa. Ha collaborato con le case editrici Biancoenero, Corraini e Contrasto Books. Nel 2010, alcuni suoi lavori sono stati selezionati alla mostra degli illustratori della “Fiera del Libro per Ragazzi” di Bologna e nel 2013 Mischi ha partecipato alla mostra “Illustri” allestita presso la Basilica Palladiana di Vicenza. “L’importante è fare illustrazioni che piacciano, che siano comprese e utili”.  L’arte del giovane Mischi, che ruba l’occhio su giornali americani, francesi e italiani, resta legata a Sabbioneta, come testimoniato dalla mostra “Varietà”, in corso presso lo spazio MuttY di Castiglione delle Stiviere: si tratta della prima esposizione di 24 illustrazioni vettoriali concepite dal 27enne nell’arco dello scorso anno. La selezione comprende progetti personali, work in progress e immagini commissionate dalla rivista italiana “IL – Intelligence in Lifestyle” e dalle riviste statunitensi “Scholastic Education” e “Robb Report”.

“Quale sarà l’evoluzione del mio percorso professionale? Dovrò continuare a fare pratica e iniziare a monetizzare – chiosa Mischi -. Per ora, sono soddisfatto di come stanno andando le cose”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti