Commenta

50esimo di matrimonio
e tanti amici fanno
“festa” al cinghiale

cinghiale_ev

Nella foto la tavolata e le “rizdore”

CASALMAGGIORE – Una settantina di cacciatori si sono ritrovati a tavola sabato a mezzogiorno per gustare in compagnia i deliziosi sapori della carne di cinghiale. Un bottino consistente rappresentato da tre esemplari di medio peso catturati da un gruppo di esperti locali.

Per la riuscitissima conviviale sono arrivati gruppi dal veronese, dal mantovano, dal casalasco, da Parma e persino dalla Maremma toscana. Tutta gente unita da una comune passione per la caccia e soprattutto da un grande senso di amicizia e cordialità che ha permesso loro di trascorrere un paio di ore a tavola in estrema serenità. Tra loro c’era persino qualcuno che festeggiava il 50esimo anniversario di matrimonio preferendo partecipare alla tavolata con gli amici piuttosto che un pranzo romantico in solitaria con la moglie.

Grande lavoro delle massaie impegnate a distribuire ai tavoli chili e chili di penne prima del cinghiale morbido come vitello accompagnato da dolci di ogni tipo e qualità, uno dei quali proveniente dalla Sardegna: la piacevolissima conviviale si è tenuta  al Gambalone sotto una delle modernissime serre dell’agricoltore Bruno Caleffi che ad ogni stagione riesce a produrre più di tre milioni di piantine di pomodori.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti