Un commento

La Città del Bijou
mostra il suo
nuovo monumento

monumento-bijou-ev

Nella foto, il posizionamento del monumento

CASALMAGGIORE – Dopo il titolo, il simbolo: Casalmaggiore Città del Bijou ha scoperto nella mattinata di martedì il suo nuovo monumento. Installata sulla rotatoria ‘Diotti’, all’intersezione tra via Roma e via Repubblica, l’opera dell’artista Brunivo Buttarelli regalata dal Lions Club al comune casalese è partita intorno alle ore 9 da Rivarolo Mantovano, dal capannone in cui è rimasta custodita sino a quando la ditta Danese Autogru Srl di Campitello di Marcaria l’ha caricata e trasportata a Casalmaggiore. Sul posto, gli agenti della Polizia locale hanno regolato il traffico per consentire le operazioni ai mezzi pesanti, iniziate tra la curiosità dei passanti. Presenti anche alcuni addetti del Consorzio Forestale Padano: i lavori di posa e la manutenzione del manufatto e dell’aiuola sono a carico della società cooperativa agricola con sede a Casalmaggiore. Sotto lo sguardo attento dello stesso Buttarelli, del conservatore del Museo del Bijou Letizia Frigerio, del presidente dell’associazione Amici del Museo del Bijou Paolo Zani, di Paolo Vezzoni del Lions e del sindaco Claudio Silla, il monumento è stato sollevato con tiranti e per mezzo di una gru è stato posizionato al centro della rotatoria.

In acciaio e con gemme in vetro di Murano (avvitate e lucidate sul posto), l’opera è stata messa in cantiere dall’artista nella primavera del 2013. Buttarelli ha preso spunto da un bijou conservato nel museo di via Azzo Porzio: ne ha scelto uno slanciato, ben visibile e decidendo di collocarlo sull’aiuola della rotonda orientato in maniera tale che possa accogliere i guidatori dell’Asolana indirizzandoli, simbolicamente, verso via Roma, verso cioè l’ex stabilimento Fabbriche Riunite Placcato Oro, oggi Nidec Fir. Gli addetti del Consorzio Forestale Padano, che si occuperanno della manutenzione dell’opera e del verde della rotatoria, hanno spiegato che la piattaforma di cemento su cui è fissata l’opera verrà coperta di terra, mentre la base del monumento verrà completata con l’installazione di una scritta che legherà il nome di Casalmaggiore alla tradizione del bijou.

Verso le 10,25 di martedì 4 marzo, i casalesi hanno iniziato a prendere confidenza col loro nuovo monumento, che verrà inaugurato ufficialmente sabato 8 marzo in occasione della ricca cerimonia per l’intitolazione di Casalmaggiore Città del Bijou.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Simona Sita

    A me personalmente non piace…….e toglie anche un po’ di visibilità. ….