Commenta

Il sindaco Chiesa:
“La sinistra a Gussola
non cambierà mai”

chiesa-ev

Nella foto, il sindaco Marino Chiesa

GUSSOLA – Il primo cittadino gussolese Marino Chiesa affida ad un comunicato le proprie reazioni alla presentazione del candidato sindaco del centro sinistra alle prossime amministrative: Stefano Belli Franzini, già segretario del circolo locale del Partito Democratico e annunciato alla stampa la scorsa settimana dai consiglieri di minoranza Mirko Fortunati e Pierluigi Franchi non senza stoccate all’attuale maggioranza. “Allibito, frastornato, incredulo, rammaricato, e non solo”: sono queste le sensazioni che l’attuale sindaco di Gussola scrive di aver provato “nel leggere le considerazioni esposte dalle minoranze durante la presentazione del loro candidato sindaco”.

“Una presentazione in grande stile beneficiata dalle immagini televisive. Alle nostre minoranze non manca certo vanità e compiacimento – così Chiesa -. Nella loro disamina si evidenzia chiaramente che a fronte di una loro impeccabile attività amministrativa al confronto il sottoscritto con la sua maggioranza non ne ha azzeccata una. Pazienza, ce ne facciamo una ragione. Ci sarà la possibilità di riparlarne. Potrei ribattere punto per punto alle loro considerazioni. Non lo faccio, almeno per ora”. Su un aspetto però Marino Chiesa non rimanda la controffensiva: “Ciò che si evidenzia in modo chiaro e lampante è che purtroppo la sinistra a Gussola non cambierà mai”, tuona il primo cittadino. “Mesi fa avevo proposto un progetto che poteva veramente creare situazioni e prospettive nuove per il nostro paese. Dopo tanto tempo mi si risponde che la mia era una ‘provocazione’ e che non hanno risposto per evitare polemiche. A cosa si riferiscono con questa battuta? Attendo spiegazioni in merito ma sono convinto che non arriveranno mai, si accantona la mia proposta perché fondamentalmente non possono e non devono prenderla in considerazione”.

“Ancora – prosegue Chiesa -, si risponde che ormai è tardi, come se i giochi fossero fatti, ma si rendono conto i signori della sinistra che il sottoscritto tutti i giorni è impegnato da problematiche che niente hanno a che fare con decisioni prettamente amministrative ma che sono di una gravità sociale e umana con il risultato di esaurire prospettive economiche di investimento e crescita per il nostro comune? Da questa situazione era partita la mia proposta con tutte le sue opportunità e convenienze ma cara sinistra gussolese, ditelo apertamente, abbiate il coraggio di affermare che avete una voglia matta di riconquistare il potere amministrativo del nostro amato paese. Ma sappiate che io e il mio gruppo faremo di tutto per raggiungere l’obiettivo prefissato cercando di coinvolgere persone con mentalità aperta e trasversale, persone con tanto coraggio pronte a mettersi in discussione”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti