Commenta

Viadana, Carmine Tipaldi
rassegna le dimissioni
da assessore comunale

tipaldi-municipio-viadana-ev

Nella foto, Carmine Tipaldi e il municipio di Viadana

VIADANA – Dopo la lettera del sindaco Giorgio Penazzi al presidente della Commissione parlamentare Antimafia Rosy Bindi, che chiedeva un intervento per fare luce sulla situazione venutasi a creare a Viadana e un incontro a Roma, un’altra missiva scuote il mondo politico e sociale del comune viadanese. Carmine Tipaldi, l’uomo al centro delle polemiche per il presunto coinvolgimento con le intercettazioni telefoniche tra malavitosi della ‘ndrangheta registrate dalla Dda, ha infatti rassegnato le dimissioni da assessore alle Nuove Povertà e Protezione Civile: “Non meritavo tutto questo fango ma proprio per liberare tutti dall’imbarazzo me ne vado”.

“E’ una grossa perdita per la nostra amministrazione – commenta il sindaco Penazzi – e sono molto dispiaciuto per il passo che ha dovuto affrontare. La fabbrica del fango ha fatto un’altra vittima; quale sarà la prossima?”.

Di seguito pubblichiamo integralmente la lettera di dimissioni di Carmine Tipaldi.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti