Commenta

Pomì, la gara perfetta:
Aguero, Ornavasso
ko e playoff sicuri

pomì-esulta_ev

Nella foto Beltrami esulta: la Pomì centra i playoff scudetto

VIADANA – La Pomì legittima la matematica certezza di prendere parte ai play-off superando nell’atteso match le eterne rivali della Openjobmetis Ornavasso. Gara che riservava non poche insidie per la formazione di Casalmaggiore che pur venendo da tre successi consecutivi, affrontava una formazione in forma come quella piemontese reduce dalla sconfitta al quinto con Novara.

E’ un inizio favorevole alla formazione ospite, Signorile sfrutta alla perfezione Chirichella e Tasca quindi apre in banda per Tom per il 2-4. La Pomì c’è e con Aguirre, e una stratosferica Stevanovic, due muri ed una fast vincente, perfeziona il sorpasso 5-4. La squadra di Bellano non ci sta e si rimette in carreggiata, Ikic Tom carburano e riescono a portare le ospiti al time-out tecnico avanti 10-12. L’ace di Ikic porta le piemontesi sul + 3 (10-13) quindi Aguirre restituisce il favore dai nove metri per l’11-13. Di li a poco scatta il momento tanto atteso dai tifosi di casa, fa il proprio ingresso in campo Tai Aguero per Zago. Allunga ancora la squadra di Bellano che arriva sul 13-16, la Pomì si agrappa alla solita Stevanovic e al muro di Lipicer per riavvicinarsi (15-16). Rimane un punto da recuperare alle rosa sul 17-18 scaturito dal mani fuori di Lipicer, quindi è parità dopo errore di Muresan che precede l’attacco punto della capitana casalasca che firma il sorpasso (19-18). Dopo errore al servizio di Ornavasso rimane di un punto (20-19) il vantaggio di Casalmaggiore che poi beneficia dell’attacco in rete di Ikic e si assesta sul 21-19. Arriva quindi il punto ventidue per mano di Gennari che poi però manda out regalando alle ospiti il 22-20. Rimane in scia la formazione piemontese che poi deve difendersi dal primo set-point frmato da Aguero. Tom annulla alle rosa la prima palla set ma Ornavasso nulla può sulla fast vincente di Stevanovic.

Per il secondo set mister Beltrami ridà fiducia a Zago, Openjobmetis con la stessa formazione del primo set. Come in avvio di gara è la formazione ospite a farsi apprezzare per maggiore convinzione e la Pomì è costantemente ad inseguire. Il 4-7 per Signorile e compagne sferza le rosa che con Gennari ed Aguirre tornano sotto e con Lipicer si portano ad un punto dalle avversarie (8-9). Arriva anche la parità (10-10) ottenuta dopo errore in zona quattro di Ikic. Due punti consecutivi di Chirichella lanciano di nuovo Ornavasso che va al time-out tecnico avanti 10-12. Il set è equilibrato, le ossolane sembrano poter prendere il volo ma c’è sempre qualche dettaglio che le blocca, la Pomì da parte sua alza il ritmo del gioco e finalizza al meglio la correlazione muro-difesa.  Sul 13-14 fa di nuovo il proprio ingresso Aguero per Zago ma subisce subito un muro da parte di Chirichella. Le rosa hanno però nel pacchetto centrale il proprio asso nella manica, la coppia Stevanovic-Aguirre firma il 17-15, quindi Muresan manda out lasciando il campo a Montano subito a segno per il 18-16. Aguirre imperversa ancora sotto rete, ci mette lo zampino anche Aguero che dopo due muri subiti mette a segno un mani out d’autore per il 21-18. Al termine di un’azione interminabile finalizzata da Tom Ornavasso è di nuovo in scia ma la Pomì è un fulmine di guerra, dalla difesa, per mano di Sirressi,  arriva il punto del 23-20, quindi Chirichella e Montano con due attacchi fuori giri consegnano il secondo set nelle mani di Casalmaggiore.

In controtendenza il terzo set, questa volta è la Pomì, nelle cui fila Aguero viene confermata per Zago, a partire di slancio, subito 2-0, quindi 4-2 e a seguire 8-4 dopo ace di Stevanovic che costringe mister Bellano a chiedere la sospensione. Ornavasso, che presenta la novità Pisani per Tasca, fatica a tenere il ritmo e le rosa con Lipicer volano sul 9-4, è ancora la capitana protagonista per il punto del 10-4. Altra variazione nelle fila piemontesi, Montano rileva una spenta Muresan. La Pomì è padrona del set ed arriva ampiamente avanti (12-5) al time-out tecnico. Vista la squadra in gran spolvero mister Beltrami decide di dare spazio ad Olivotto che rileva un’ottima Aguirre. Nella metà campo piemontese fioccano gli errori mentre la Pomì prosegue indisturbata il proprio monologo ed arriva dopo punto di una Lipicer in crescita esponenziale sul 17-9. Stupenda l’azione che porta Casalmaggiore sul 19-9, tre difese in sequenza di Aguero e Sirressi (per due volte in tuffo spettacolare) consegnano una palla d’oro a Camera che indirizza in pipe a Lipicer, il capitano è implacabile. Sull’ennesimo errore di Montano che vale il 21-9 Pomì, dalla panchina rientra per Ornavasso Tasca per Pisani. Gennari è implacabile per il 22-9, quindi un salvataggio miracoloso di Sirressi non trova coronamento e le piemontesi toccano quota dieci e poi con Tom mettono a segno il 22-11. Gennari da posto quattro mette tutti d’accordo e manda la Pomì a due punti dal match (23-11). Dall’errore di Montano scaturisce il primo di una serie interminabile di match-point. Beltrami alza il muro inserendo Grazietti per Camera, chiude Stevanovic con fast vincente.

SPAZIO INTERVISTE

Non può che essere soddisfatto a fine gara il tecnico della Pomì Casalmaggiore Alessandro Beltrami. Commentare il quarto successo consecutive delle sue ragazze è decisamente appagante. “Archiviamo il match con un 3 a 0 che ci riempie di soddisfazione e conferma che il gruppo ha preso consapevolezza delle proprie potenzialità – esordisce il tecnico delle rosa. La partenza non è stata delle migliori, abbiamo sofferto in difesa, quindi la squadra è cresciuta aggrappandosi al muro e registrando via via l’attacco. A fare da traino sicuramente il pacchetto centrale con Stevanovic ed Aguirre sugli scudi ma se il nostro gioco da posto tre ha funzionato è merito di chi sta dietro. In senso generale mi piace sottolineare i meriti dell’intero organico che in settimana lavora sodo e da lustro a chi scende in campo per la partita”.

Sportivamente il tecnico di Ornavasso Massimo Bellano sottolinea i meriti avversari. “Nell’economia del primo set hanno sicuramente pesato grosse responsabilità da parte nostra, nel secondo e terzo set vanno messi in conto i grossi meriti della Pomì che ha messo in mostra una grande difesa finalizzata al meglio in contrattacco”. La regista di Ornavasso, Noemi Signorile, torna sugli errori di squadra. “Sicuramente – spiega la palleggiatrice – i nostri errori sono stati troppi e si sono  distribuiti nelle fasi cruciali dei primi due set, nel terzo parziale c’è stato ben poco da fare”.

Spazio anche alle parole di Tai Aguero che dopo l’apparizione di Forlì, ha trovato a lungo il campo con Ornavasso. “E’ stata un’emozione grande, nonostante la mia lunga carriera provo sempre i brividi nello scendere in campo. Credo in questo gruppo ed è per questo che ho scelto Casalmaggiore per ritornare all’attività. Sono qui per cercare di dare il meglio di me e dare una mano a far crescere tante giovani interessanti”. A chi le chiede in merito alle voci circolate su un suo possibile ritorno in nazionale da palleggiatrice risponde. “Io mi diverto in tutti i ruoli in cui mi viene richiesto di giocare”.

POMI’ CASALMAGGIORE 3

OPENJOBMETIS ORNAVASSO 0

(25-22, 25-20,  25-12)

Pomì: Camera, Zago 1, Lipicer 12, Gennari 10, Stevanovic 13, Aguirre Perdomo 9, Olivotto, Sirressi (L1), Agrifoglio, Aguero 4, Grazietti, ne Bacchi, ne Quiligotti (L2). All.: Beltrami-Bolzoni

Openjobmetis: Signorile2 , Muresan 6, Ikic 5, Tom, Chirichella 8, Tasca 5, Ghilardi (L), Montano 2, Pisani 1 ne Bacciottini,ne Gloder, ne Prsa. All.: Bellano-Azzini

Arbitri: Perri Giampiero, Bertoletti Gianluca.

Note: spettatori 1.508, durata set 26’, 26’, 24’ , totale 76’. Aces: Pomì 4, Openjobmetis 1. Battute sbagliate: Pomì  6 , Openjobmetis 7. Muri: Pomì 6, Openjobmetis 6. Ricezione: Pomì 69%  (prf 47%), Openjobmetis 63%  (prf  49%).

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti