Commenta

Viadana, volti nuovi
in consiglio: Scalari
è il nuovo assessore

consiglio-scalari_ev

Nella foto Attilio Scalari e il consiglio di Viadana di giovedì

VIADANA – Facce nuove e seminuove nel Consiglio Comunale di Viadana che si è riunito giovedì sera. Il riferimento è ad Attilio Scalari, nominato assessore al posto del dimissionario Carmine Tipaldi e a Fabrizio Buttarelli, che ha preso il posto di Simonetta Gialdi. Mentre Buttarelli era stato già consigliere e addirittura assessore nella precedente amministrazione, Scalari non ha mai fatto parte di alcuna compagine politica anche se la sua presenza nell’Ufficio del sindaco Penazzi era costante e assidua al punto dal far pensare a qualcuno che potesse essere la sua “guardia del corpo”.

Buttarelli ha subito assunto un atteggiamento politico che ha creato reazioni nel capogruppo del Pd Paolo Zanazzi: Buttarelli è stato chiamato a precisare cosa significasse la sua posizione, dopo che lo stesso ha detto che avrebbe votato ogni delibera a puro titolo personale poiché la Lista Civica Porta Nuova, della quale faceva parte, era ormai scomparsa. Tuttavia ha avuto modo di scuotere l’assemblea ponendo dei pesanti quesiti sulla questione mensa scolastica. E lo ha fatto parlando dei costi elevati che le famiglie pagavano per i pasti dei loro figli a scuola, chiedendo di porre controlli e penali in caso di inadempienza alle ditte incaricate della somministrazione.

Il nome di Tipaldi, nonostante non fosse più presente in aula, ha riecheggiato ancora parecchio nell’assise per voce soprattutto  del presidente del Consiglio Gabriele Oselini che ha manifestato sorpresa per quanto espresso da Tipaldi ad un paio di quotidiani: lo stesso presidente è infatti stato accusato di aver diffuso insinuazioni su presunte appartenenze dell’ex assessore al mondo della ndrangheta. “Non sono abituato a querelare  ma Tipaldi deve dire chi gli ha messo in testa quelle convinzioni perché sono convinto che non sia farina del suo sacco”.

Le altre discussioni hanno riguardato la mozione presentata dal leghista Giovanni Cavatorta per  il ritiro della solidarità alla sindaca di Isola Capo Rizzuto Caterina Girasole specie dopo il suo arresto. Cesarina Baracca ha espresso il suo parere contrario “in quanto occorre star moto attenti prima di lanciare accuse: prima è necessario attendere che la Giustizia compia il suo corso”.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti