Commenta

Casalmaggiore, la via
dimenticata e quasi
sommersa dai rifiuti

strada-bassa-vico_ev

Nella foto la situazione di degrado sulla Strada Bassa per Vicomoscano

CASALMAGGIORE – C’è una via che evidentemente non rientra nella cartina geografica di Casalmaggiore. Almeno questo ritiene un cittadino che vive in Strada Bassa per Vicomoscano, che da venti giorni ha il sacco dell’immondizia davanti al cancello di casa sua.

E’ un sacco pieno di plastica quindi non maleodorante per sua fortuna, ma indica ugualmente come il servizio non funzioni almeno per quanto riguarda quella parte del paese. “La plastica qui dovrebbe essere ritirata ogni giovedì” spiega il residente “ma con quello di oggi è il quarto giovedì che non nessuno passa da questa strada”. Una strada che sembra davvero dimenticata da tutti. La via collega le due Provinciali Asolana e Sabbionetana, passando sotto il caratteristico voltone della ferrovia sino a giungere nei pressi del deposito di rottami e vecchie automobili della ditta Allegri.

Un percorso che è meglio fare con la benda sugli occhi per non vedere tutti i rifiuti abbandonati e mai raccolti: bottiglie di birra  vuote abbandonate, sacchi d’immondizia e borsine di plastica sparsi qua e là, per non parlare dello schifo che si intravede sbucare tra i cespugli e le erbacce del fossato in fregio alla strada. Evidentemente si tratta di uno dei massimi segnali di inciviltà, oltre che esempio intollerabile di maleducazione che le persone possano dimostrare. Ma è proprio in questi casi che gli addetti a questo tipo di servizio dovrebbero dimostrare un’efficienza ancora maggiore anche per evitare che chi subisce tali disagi debba sentirsi discriminato, pagando tasse per un servizio che non viene effettuato a dovere.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti